Pagine ingiallite

Continua la mia indagine nei diari del liceo. Ho iniziato a tirare fuori la roba dagli scatoloni, ma per ovvi motivi ho dato la precedenza a vestiti e roba per la cucina. Per cui, a parte un Gaiman miracolosamente recuperato, i diari restano la mia lettura privilegiata.
Mi sto divertendo parecchio. C’erano cose che avevo completamente dimenticato. Episodi delle medie che ricordo a malapena, e soprattutto amori, travagliati o meno, che all’epoca mi riempivano le giornate.
Ovviamente, c’è la cronistoria minuto per minuto della grande passione dei miei quindici – diciotto anni. È incredibile come non riuscissi mai a parlare del mio ragazzo/miglior amico di allora senza scadere in deliri pseudoletterari; era come se non fossi in grado di parlare di lui altrimenti se non attraverso il filtro del mio desiderio di raccontare cose. Ero scrittrice già allora, dannazione.
Più immediate sono le pagine dedicate a passioni più transitorie. Il ragazzo conosciuto in vacanza, il compagno di scuola. Lì mi limitavo a un resoconto più o meno dettagliato di quel che mi accadeva, con l’evidente intento di raccogliere le idee e cercare di capire se a Tizio, Caio e Sempronio piacevo davvero o no. Premettendo che non riuscii a concludere nulla di buono con nessuno; all’epoca ero forse ancora più complessata di ora, per cui ero convinta che non sarei piaciuta mai a nessuno (fatta esclusione per il famoso amico/ragazzo/amante/nonsocomedefinirlo che ero convinta fosse l’unico che potesse pigliarmi, perché ai miei occhi era nerd quanto me), e per altro avevo anche, diciamocelo con onestà, scarsa voglia di far scontrare quei miei amori platonici con la cruda realtà. A diciassette anni non sei ancora pronta per scoprire che il ragazzo che ti piace tanto russa, si infila le dita su per il naso, o usa lo stuzzicadenti a fine pasto, ossia è una persona normale e non una specie di essere angelicato.
Innanzitutto, rileggendo ho scoperto che tutti questi brevi amori sono quelli che ricordo con più tenerezza e affetto, come il fatidico bacio che diedi una sera a un caro amico. Perché, appunto, con queste persone non avemmo mai modo di rovinare tutto stando assieme, come il 90% degli adolescenti fa quando si accoppia. Non ci furono liti, ripicche, e melodrammatiche scene madri.
Secondo, il mio occhio smaliziato coglie ora molte cose che all’epoca non capivo. Tipo che avrei potuto avere una vita sentimentale molto più allegra se avessi saputo che in genere basta far capire chiaramente ad un sedicenne che ti piace per rimediare quanto meno un paio di limonate. Rileggo certe vicende tra me e un tizio che mi piaceva e scopro che forse, fossi stata più sveglia (e magari lui più stronzo) probabilmente almeno un bacetto ce lo saremmo scambiato. E capisco anche quanto perdutamente romantica fossi; in ogni cosa mi sembrava di scorgere un’affezione particolare da parte del ragazzo che mi piaceva, e invece era semplicemente che lui ci stava provando, come i ragazzi di quell’età fanno con tutte quelle che non ritengono veramente inguardabili.
Ora, non è che io stia distruggendo i miei diciassette anni con un cinismo da donna vissuta che per altro manco mi appartiene. Soltanto guardo a quei tempi con un filo di disincanto in più, e anche con affetto, come osservassi una figlia.
Chissà che fine hanno fatto tutte queste persone. Chissà dove sta il ragazzo che mi rallegrò una settimana nell’unica estate in cui mi godetti un po’ di più il paese, e il compagno di scuola che mi faceva battere forte il cuore. Mi piacerebbe saperlo, perché in tutte quelle storie resta qualcosa di incompiuto, sebbene siano morte e sepolte. Proprio perché non condussero mai a nulla, proprio perché non ci fu contatto di pelle contro pelle restano sospese nel magnifico limbo delle cose che sarebbero potute essere. Nei miei ricordi sono eternamente cristallizzate nell’attimo in cui le ho provate, intrise di un’attesa e un’aspettativa destinate a non finire mai.
La novità è che non le rimpiango. Avevano un senso allora, quando le ho vissute. Poi ne sono venute altre, diverse, nuove, e altre ancora ne verranno. E ognuna avrà senso vissuta nel suo tempo, contestualizzata all’epoca in cui l’ho provata.

58

58 risposte a Pagine ingiallite

  1. Valentina scrive:

    @Biby e Nia: proprio poco tempo fa ho avuto un dibattito con un ragazzo per quanto riguarda “l’amore” visto diversamente dai ragazzi e dalle ragazze, e lui ha detto una cosa che mi ha molto colpita, e cioè che l’amore è uguale sia per i ragazzi che per le ragazze, solo che esiste un concetto che si chiama “idealizzazione” e quindi, poichè le esperienze ti cambiano col passare del tempo, la donna si fa un’idea dell’uomo, e poi è difficile che la cambi. E questo è proprio quello che dici tu , Nia, magari hai subito parecchie delusioni, e adesso hai un’idea del mondo maschile che, credimi, non cambierai facilmente .
    Comunque, io sono dell’idea che basti aspettare, quindi, come ho già detto, in bocca al lupo x la tua ricerca.

  2. Milly scrive:

    beh se per migliore amico intendi quello che negli anni è diventato quasi tuo fratello ovviamente il discorso cambia, io non intendo il tuo confidente di cottarelle ma magari un ragazzo che incontri ora ma con cui vedi che c’è feeling, qualcuno con cui puoi parlare dei tuoi interessi, con cui puoi condividere interessi e soprattutto ideali, uno che magari anche se gli piaci non ti manda a fanculo se non gliela dai entro 3 giorni perchè gli interessi anche come amica oltre che come trombatina.
    se trovi una persona del genere, che essenzialmente dimostra di tenerci a te in maniera globale, il gioco è fatto.
    (per migliore amico intendevo quello, ma è ovvio che serve un pò di tempo per instaurare questo tipo di rapporto e succede solo se trovi qualcuno di congeniale a te)

  3. Nia_LiVe_StRoNg scrive:

    @Milly: omg nn credo che riusciro’ ad innammorarmi del mio miglior amico!! E proprio perche’ conosco tutto di lui, xke’ nn abbiamo segreti, mi farebbe paura stare cu una persona a cui racconto i miei fatti dalla prima elementare, ke mi conosce piu’ d quanto mi conosca io e ke poi e’ lui che me li presenta i “bastardi” ed e’ riuscito a nn acchiapparne uno decente. E qnd tt finisce e’ lui che fa finta di ascoltarmi ( xke’ e maschio anke lui e la sua sfera emotiva e’ pari a quella di una tazzina di caffe’) e poi quello che mi ha fatto ridere l’altra sera e’ stata la frase: io vlv avvisarti di qst strani comportameti che (…) Ha certe volte ma ho preferito farmi i c*i miei. Xke’ quelli cn “gli strani comportamenti” li conosce tt lui?

  4. Milly scrive:

    ragazze quando si è giovani è normale che i maschi siano dei dementi approfittatori ma poi col tempo molti migliorano mentre altri sono già sensibili di natura ma non ce li caghiamo perchè notiamo di più quelli che se la tirano e che puntualmente avendo capito di avere fascino se ne approfittano.
    con gli anni la storia cambia o forse cambiano semplicemente alcune di noi e iniziamo a innamorarci di quelli che hanno qualcosa di più che una faccia carina e l’aria da sbruffone.
    personalmente se una ragazza è un pò nerd io consiglio un ragazzo nerd, io ho sempre pescato lì e ci ho sempre beccato alla grande. in 27 anni ho avuto solo 3 ragazzi e tutti e 3 ottime persone.
    basta che crediate in voi e nel vostro valore, che non vi accontentate di chi non vi rende felici e che portate rispetto ai ragazzi, perchè in fondo un uomo maschilista è idiota quanto una donna femminista.
    poi per chi si sente portata a questa cosa come me: non c’è partner migliore del proprio miglior amico. io mi innamoro solo di ragazzi che conosco bene. il fascino dello sconosciuto non mi tocca è_é
    detto questo…scusate ho straparlato ma mi dispiace sempre sentire gente così disillusa, le cose belle ci sono basta volerle e non perdersi d’animo.e poi magari ci vuole anche un pò di “didietro” :P

  5. Biby scrive:

    @Nia: io non spero di trovare il principe azzurro, mi basta trovare un ragazzo normale, con pregi e difetti, che sia disposto ad accettarmi per quello che sono…ma sono abbastanza piccola, perciò non perdo la speranza!^^ Cmq Nia ti auguro di trovare un ragazzo che ti voglia bene sul serio, perché secondo me i ragazzi non sono tutti bastardi come credi! Proprio come le ragazze che non sono tutte oche atarnazzanti! Vedrai che qualcuno di decente esisterà! Nemmeno io so come si cambia l’immagine nel “quadratino in alto a sinistra”…sorry :oops:

  6. Nia_LiVe_StRoNg scrive:

    @Eleas: nn so xke’ (anzi si lo so e che il mio blakberry e’ stupido) mi visualizza sl meta’ commeto quindi pox rispoderti fino a “…e questo e’ triste…” Xo’ nn lo dico sl x dire e’ ql ke penso ke si avvicini o meno alla verita’ e quello che le esperienze mi hanno indotto a pesare! E forse e’ colpa mia, o delle amicizie, o della situazione familiare ma quello che e’ successo e’ stato troppo x una tredicenne e ora ho smesso d credere a quello a cui normalmente le adolescenti credono!

    @kiunque abbia u po d pieta’ x una ragazza ignorante e negata: qlk1 mi spiegherebbe come faccio a cambiare l’immagine l quadratino in alto a sinistra del quale nn conosco neanke il nome??

  7. Eleas scrive:

    Nia: di certo non parli come una giovane animata da tante speranze… il che è abbastanza triste non so quanti anni tu abbia ma mi auguro tu ne abbia 300…

  8. Nia_LiVe_StRoNg scrive:

    @biby: guarda ke trovare un ragazzo nn e’ uguale a trovare qlk1 ke ti ama e ke ti stima e tt ql ke vuoi!! Io ho sbagliato ho fatto tt molto frettolosamente e ho trovato solo xsone ke mi hanno preso x il c*o!! Ora nn lo dico x fare la GRANDE ma cmq nn e’ sempre tt rose e fiori, io ho avuto abbastanza raga da poter dire ke i maski sn la spece piu’ squallida ed insensibile esistente sulla. faccia della terra!!e ke nn sn proprio capaci di aiutarti a risolvere un problema, e spesso sn la causa di questi! (Oh my god ma ke ho scritto? Sembro una zitella acida!! ) E se c sn delle eccezioni nn ho ankora avuto la fortuna di inkontrarle!! Forse e’ xke’ ho fatto trp trp i fretta ma nn credo nelle st*ate del pricipe azzurro e co.

    @claudia e pikkolacombinaguai: ank mia zia adora il fantasy e nn e’ ke sia cosi’ giovane!! Ed e’ proprio x qst paxione i comune che anke se vive a Santa Marinella ed io a Napoli ci scriviamo spesso lettere che sembrano poemi e abbiamo anke un nostro “diario vagante” cioe’ scriviamo tt ql ke c succede trasformando la nostra vita monotona in un’avventura ed e’ stupedo!!

    @valberici: nn 6 vecchio!! Mia madre ha tre anni piu’ di te (credo ormai ho perso il conto) ed e’ completamante pazza!! Certe volte mi sembra una quidicenne!

    @Claudia: ora mi sto immaginando la nonnina tacchi a spillo e minigonna in giro x le discoteche!!
    No ma davvero che fa fino alle due di notte i giro la nonnina??

  9. Milly scrive:

    Secondo me se ti fai un giretto su facebook li ritrovi tutti quei ragazzi. Mi ci iscrissi per caso perchè un’amica mi mandò un invito e pensai fosse il solito “coso” alla myspace e non ci diedi peso, di lì a poco iniziarono ad aggiungermi decine e decine di persone che conoscevo, gente delle elementari e medie che non sentivo da anni…Poi discutendone in questi giorni con altri amici è saltato fuori che il 99% della gente che conosco è iscritta lì e son davvero pochi quelli che si sono “salvati” da questa moda.
    Di solito non vado pazza per questo genere di cose ma devo ammettere che per certi versi m’è stato davvero utile.
    Ripescare certa gente dopo così tanto tempo è stato piacevole.

  10. Biby scrive:

    @Valentina: grazie…
    cmq sono felice per te!

  11. Valentina scrive:

    bhè, non per darmi delle arie o per spifferare a tutti la mia vita privata, ma vorrei dire una cosa…
    @Biby: anche io qualche tempo fa magari avrei detto la stessa cosa , e so cosa vuol dire vedere le tue amiche tutte fidanzate e tu senza neanche qualcuno a cui voler bene, dopo un po’ ti demoralizzi e incominci a lugubrarti la mente con i soliti complessi adolescenziali…Comunque, a me è bastato pazientare un pochino perchè, grazie a Dio , ogni cosa ha il suo tempo, ed è solo questione di pazienza.
    In ogni caso spero con tutto il cuore che tu possa trovare presto la persona degna di te ;)

  12. Biby scrive:

    Se solo avessi qualche ragazzo o bacio da ricordare…quando leggo di tutte le vostre belle esperienze mi sento veramente triste…quasi tutte le mie amiche hanno un ragazzo e sembrano così felici. Invece io mi sento sola come un cane e a volte vorrei tanto avere un ragazzo che mi ami e mi stia vicino, che rida con me e mi incoraggi quando sono demoralizzata, che si sieda accanto a me a parlare di tutto e di niente…
    Ma per il momento non ho ancora trovato nessuno che abbia voglia di volermi così bene… :cry:

  13. Francesco scrive:

    Valberici e Antonio mi unisco al club degli “anta”….(43)

  14. Claudia scrive:

    @ pikkola combina guai: per fortuna non tutti gli adulti ritengono i fantasy cose da bambini, se no non esisterebbero neanche gli scrittori fantasy!! Ps: mia cugina ha 35 anni ed è stata lei a passarmi la passione per i fantasy e tutte le volte che leggiamo dei libri di questo genere che piacciono a entrambe ce li prestiamo a vicenda!!!!

  15. Claudia scrive:

    Mica sei vecchio!!!! Hai solo un anno in meno di mia madre!! Quel che conta è lo spirito! Pensa che a mia madre tutti quelli che non sanno che ha una figlia di 17 anni (me) le danno 30 anni!! E questo ti scioccherà ancora di più: mia nonna ha 82 anni e spesso rientra a casa a orari come le 2 di notte perchè è in giro con le amiche, cosa che non faccio nemmeno io dato che alle 11 sto già crollando di sonno. Quindi, non è importante l’età ma lo spirito con cui vivi ogni giorno. A seconda di quanto sei allegro e felice sembrerai sia agli altri sia a te stesso più giovane!!!

  16. ...pikkOla.cOmbina.Guai scrive:

    …wOw….
    potresti essere mio padre (senzam offesa ..anzi è un complimento :) )
    cmq..è bello che ancora ti piacciano i fantasy… molti adulti li ritengono cose da ‘bambini’ .. e sono convinta che se li leggessero sn sicura che li piacerebbero un sacco !

  17. Valberici scrive:

    @Claudia: ne ho 45 :D

  18. odry keynes scrive:

    Ciau a tutti! Licia chissà cosa penserai tra 30 anni quando riaprirai le pagine di questo blog XD

  19. Claudia scrive:

    @Val: dai, non ci credo che sei così “vecchio” come ci vuoi far credere!!!!! Scommetto che non hai più di 35 anni

  20. Valberici scrive:

    @Antonio: “ormai anziano commercialista”…ottimo, finalmente qualcuno che mi da una mano ad alzare l’ età anagrafcia del blog… ;)

  21. noemi scrive:

    carina l ‘ e mail sopratutto perchè scritta da un adulto!!!

  22. Antonio scrive:

    Ciao Licia. E’ la prima volta che ti scrivo. E’ la prima che scrivo a qualcuno che non conosco, per la verità. Capita, però, che sia io(ormai anziano commercialista)che una mia giovanissima sorella di secondo letto amiamo quello che scrivi. Capita, anche, che cercassi notizie sull’ultimo parto della tua fantasia. Ed, invece, mi sono imbattuto nelle tue “Pagine ingiallite” del 19/12/2008. Bello. Bello, e pertinente con il mio stato d’animo attuale, quello che scrivi degli amori giovanili rimasti inespressi. Bello, ed esplicativo di come tratti i rapporti sentimentali tra alcuni dei tuoi personaggi. Non c’è altro se non un grazie per le poche ore piacevoli che mi regali on la tua scrittura.

  23. Elisabetta scrive:

    sai licia, io ho tenuto un diario dal 23/11/07 al 11/09/08 a cavallo tra il mio primo “vero” fidanzato e il mio vero amore con cui sto insieme da ormai dieci mesi… se potessi inserire un disegno ti farei vedere quali erano le due situazioni… con il primo era come se la luce fosse scomparsa del tutto negli ultimi tempi, ma con l’attuale… bè, non ci sono parole per descrivere la situazione che sto vivendo… xD
    adoro tenere un diario, anche perchè è un luogo in cui posso anche scrivere brevi storie senza che nessuno lo sappia!

  24. Khyber83! scrive:

    @zio gil:incredibile ma è la stessa kosa ke è kapitata a me
    @andrea:gia penso ke sia!Kosi!

  25. zio Gil scrive:

    Sono stra-invidioso di tutto questo perché io non ho praticamente mai tenuto diari e non ho nulla di strutturato da recuperare.
    Però ogni tanto salta fuori che piacevo a questa o a quella e allora vaffancuore, potevate dirmelo all’epoca, disgraziate.

  26. Andrea scrive:

    Amore tesori ecc….e di quello che e fatta la vita….io voglio essere come dubhe chiuso aperto solo con qualcuno fraddo con alcuni, nn sottomesso e sopratutto tutte quelle possibilita di fidanzarzi di avere un ragazzo o ragazza da amare….ma come dici tu Licia in futuro saranno solo pagine ingiallite divertenti da leggere e sensa rimpianti…

  27. Nia_LiVe_StRoNg scrive:

    Beh in effetti nn ho molto da dire al riguardo, cioe’ parlare di tempi passati a 14 anni e’ stupido xo’ spesso anke a me capita di andare a rileggere i vekki diari e spesso trovo le cose che scrivevo stupide, sento che nn mi appartengono piu’. Mi ricordo quando i seconda media la mia migliore amica bacio’ x la prima volta un ragazzo e io ero gelosa, e volevo farlo anke io e iniziavo a complessarmi completamente! Allora arrivo’ il mio momento…e ora preferirei nn averlo fatto xke’ cn tutti i casini che sn successi dopo il mio primo bacio e’ sicuramente una di quelle cose che vorrei dimenticare della mia vita!! Xo’ sn cose ke si superano e alla fine i momenti di felicita’ arrivano qnd meno te lo aspetti!

  28. MaRtA scrive:

    scusate x gli errori di ortografia!!!!!!

  29. MaRtA scrive:

    ciao!
    anke a me piace mlt andare a riguardare vecchi diari e altre scartoffie k ho in camera mia n so perchè ma vorrei tornare indietro e cambiere le figuraccie che ho fatto in cose belle….XD
    so k adesso nn c’entra ma potete andare ( sl x curiosità ) su qst sito???!!!!
    http://fairyoak-pervincasuperstar.blogspot.com
    spero k vi piacerà l’ho fatto io e una mia amica……
    andate e scrivete commenti….
    by MaRtA!

  30. Max scrive:

    Licia scusami,non c’entra nnt cn l’argomento…te l’ho chiesto nell’e-mail ma a qnt pare stai rispondendo a quelle di agosto…ihih..comunque…mi puoi spiegare la storia di rai-news 24 la trasmissione tempi dispari che c’è il 23? Come posso andarla a vedere? (non so se c’entra, ma non ho Sky) perchè m’interessava l’ intervista…=) Bacioni!

  31. Claudia scrive:

    @ Arhal, in che senso hai smesso di idealizzare?

  32. ArHaL scrive:

    Uhm, grazie a Dio, ho smesso di idealizzare.

  33. Claudia scrive:

    Concordo con Pikkola combina guai: io ho solo 17 anni e mia cugina 15, ma tutte le volte che “dormiamo” in campagna stiamo sveglia fino alle 2 del mattino a giocare a carte e a ricordare le cose che facevamo qualche anno fa. Sembriamo due vecchie che parlano di tempi lontano…. Certe volte ci viene una nostalgia pazzesca!!!
    P.S: Stamattina ho suonato per ben 2 concerti, sono a pezzi e ho n mal di testa da paura. alle 5 mi tocca il terzo della giornata. Spero di suonare bene, anche perchè gli ho organizzati io insiema a due mie amiche, e non è molto bello che proprio l’organizzatrice suoni male!

  34. ...pikkOla.cOmbina.Guai scrive:

    dreamer: anch’iooo adoro leggere i diari vecchiii…ank se ancora la mia esistenza si ferma a 14 anni xD quindi non ho molto da rivedere…
    in goni caso e sempre bello ricordarsi delle cavolate ,delle feste o delle bruttebelle figure fatte in passato, dei vecchi amici o delle scuole…
    …é molto malinconico ma piacevole^^

  35. J.Galbreth scrive:

    Anch’io ho tirato fuori un vecchio diario. Che fissa!

  36. Dreamer scrive:

    I diari vecchi, adoro sempre rileggerli…

  37. Yrechan scrive:

    Ehi, converrebbe anche a me saperle certe cose. XD
    Comunque, una volta mi sono ritrovata tra le mani una lettera che avevo scritto alle medie nel pieno delle mie sofferenze, diretta a una mia amica e riguardante un ragazzo che mi piaceva…
    Ricordo che me la tenni perché il mattino dopo la trovai patetica.

    Quando l’ho riletta, a distanza di qualche anno, mi ha fatto ridere e sorridere. Incredibile come stessi male quella volta… l’ho trovato persino esagerato. Eeeeh, e al contrario di te sono contenta di non aver combinato nulla: adesso quel ragazzo è inguardabile e infinitamente idiota, non capisco nemmeno come facessi a osservarlo per più di 1 secondo. :lol:

  38. Giulia scrive:

    Ciao Licia! Beh deve fare un certo effetto leggere i diari dell’adolescenza… Io li scrivevo alle elementari e quando li ho riletti mi sono molto divertita e ho capito quanto sono cresciuta Xb ora purtroppo i miei vecchi diari si sono dissolti in un qualche cassonetto della spazzatura grazie alla mia sorellina che si diverte e prendere tutte le mie cose e a romperle -.-” comunque non vedo che arrivi Natale per scartare “Le Leggende del Mondo Emerso I” e cominciare a fantasticare nelle tue storie… Credo che continuerò a dirlo in ogni commento che ti lascerò per tua sfortuna, ma è bellissimo leggere i tuoi libri riesci proprio a catturare il lettore (almeno per quanto mi riguarda :-D )… Vabbè ora vado ciao Licia!

  39. Francesco scrive:

    Sai Licia mi hai fatto venire in mente una strana coincidenza…è da un paio di mesi che incontro ex compagni delle medie e qualcuno delle superiori…è una strana sensazione perchè se da una parte è bello ricordare il tempo che fù dall’altra ti rendi conto che il tempo passa inesorabilmente e non ci puoi fare nulla.

  40. Francesca scrive:

    A volte è bello poter tornare indietro nel tempo, ripensare e rivivere emozioni del passato…e ciò può essere anche molto divertente, sopratutto quando ricordi a quanto si è stati buffi o stupidi in una situazione piuttosto che in un’altra…e allora magari pensi a come ti saresti potuto comportare per far si che le cose andassero diversamente…cominci a porti tanti “e se?”…ma alla fine non servirà a niente perchè quel che è fatto è fatto, è inutile perchè quel ricordo è bello propio così com’è. Ogni ricordo ha senso vissuto nel suo tempo…propio come dici tu. Ciao Licia.

  41. Anna scrive:

    ciao licia!:)io sicuramente non posso perdermi tra i ricordi dell’adolescenza perchè la stò vivendo propio adesso. spero di poter imparare delle tue esperienze! mi piace un ragazzo.. ma penso di essere arrivata tardi! chissa se tra un paio d’anni avrò la soluzione al mio ora tormentato problema!!!:) continua a scrivere :)

  42. J.Galbreth scrive:

    Mah, io ero disincantata a 17 anni. Sapevo che la mia situazione famigliare non mi ocnsentiva un flirt sereno e leggero come dovrebbe essere a quell’età. Ho aspettato finchè non è arrivato proprio quello giusto, che mi affianca da ormai otto anni. Pensa un po’, il mio futuro marito è l’unico uomo al mondo ad avermi mai dato un bacio vero (anche finto a dir la verità…). Credo sia una bella cosa, non capisco perchè i miei coetanei (e anche i più grandi!) non facciamo che ripetermi che mi sto perdendo chissà cosa.

  43. Max scrive:

    Tuttavia bisogna lasciare che il passato diventi parte di ciò che si diventa più avanti, inoltre ricordare non è sempre spiacevole, e poi dimenticarci del passato è solo un modo per dimenticarci dei problemi risolti secondo me, quindi per riuscire a vivere il futuro al meglio non bisogna lasciare scomparire i ricordi, no?

  44. Tusto scrive:

    Quando esce leggende del mondo emerso 2 ? ho finito il primo ed e molto bello

  45. anch’io, come Gisella, non riesco a trovare completamente piacevole la lettura dei miei diari… uhm, ok, non ho mai tenuto un diario… ma anche quegli appunti qua e là che mi ricordano com’ero e ciò che pensavo mi danno una sorta di fastidio. O.o non so perché, in fin dei conti non li ho vissuti male.

  46. Marcello scrive:

    Scrivi sempre benissimo…anche quando ricordi!!
    Tuttavia c’è qualcosa che vale sempre e comunque: “La vita è una malattia terminale che si contrae nascendo”, non ricordo chi lo ha detto ma è vero. Tutto passa all’istante, tutto cade nel dimenticatoio e spesso viviamo in vani ricordi di un mondo che non ci appartiene più. Quindi non perderti nei ricordi ma vivi per il futuro. Ciò che è stato è perso e se non è perso il recupero non riporta mai ciò che è stato perso nella sua forma originale.

  47. Valberici scrive:

    Eleas: “un po’” è riduttivo…la mia giovinezza è stata squallidissima :(

  48. cObRa -95- scrive:

    Licia si è ripresa =D

  49. Gisella scrive:

    Ecco, per riprendere quello che dicevo ieri. Le stesse cose – più o meno – che tu racconti a proposito dei diari delle medie/liceo, quando le rileggo nei miei diari mi fanno un effetto strano. Mi viene da rispolverare l’argomento, ogni tanto. Ma la lettura non è esattamente piacevole. Con tutto che per me quegli anni non sono poi stati così traumatici, anzi… non so perchè, ma è così.

    Per il resto, che dire. Bene o male, i vari malcapitati per cui a suo tempo mi sono presa una sbandata, ricambiata o meno… prima o poi passano tutti da Facebook!! Spero non proprio tutti tutti, in realtà… °__°

  50. KIA scrive:

    Forse anche io un giorno lontano leggerò i miei diari e riderò delle mi sciocchezze…..

  51. Fabrizio scrive:

    Io avevo una sorta di diario epistolare con un mio amico.
    E non c’era il filtro del racconto, ma piuttosto della poesia. Ne scrivevo un sacco un quel periodo.
    Riflettendoci, se fossi stato più smaliziato, avrei certamente avuto più donne a girarmi intorno.
    E di litigi e scene madri ce ne sono state di epiche.

    Ma anche io non rimpiango nulla. Tutto quello che ero ha contribuito a rendermi ciò che sono.
    E a me va bene così.

    Fab

  52. Babil scrive:

    Solo l’idea di andarmi a rileggere le cose che scrivevo al liceo mi terrorizza…Un pensiero agghiacciante che ogni tanto mi balena per la mente è che da qualche parte possano essere sopravvissuti i miei temi del liceo e che mi possano prima o poi ripassare per le mani…Brr…

  53. alladr scrive:

    fa un po’ impressione pensare/leggere che anche le ragazze di diciassette anni avrebbero voluto limonare (di più?). da ragazzo ero convintissimo che non ne volessero proprio sapere (oddio, magari non ne volevano sapere di farlo con me, è una concreta possibilità).
    probabilmente, sul piano della sessualità e dell’emotività, siamo (stati) i nostri maggiori censori… pero, cazzo, peccato scoprirle tardi queste cose (quante occasioni sprecate!).

    per recuperare i tuoi vecchi amori (anche senz dirglielo) magari ti basta feisbuk.

  54. moni@ scrive:

    ciao licia penso che rileggere i vecchi diari di quando ancora eravamo delle ragazzine piene di sogni e con meno problemi di ora sia una cosa molto bella e a me personalmente fa molta tenerezza ricordare tutte le piccole emozioni provate in quell’età che,haimè,non tornerà più!!

  55. Eleas scrive:

    ì un po’ squallido da come lo descrivi…

  56. Valberici scrive:

    A quell’età, ed anche negli anni successivi, non ho mai avuto problemi a “rimediare” ragazze e/o donne.
    Non perchè fossi particolamente bello, anzi, ma perchè mi son sempre piaciute le donne piccole e grassottelle.
    Dunque l’assoluta mancanza di concorrenza mi ha favorito assai.
    Peccato però che alla fin fine tutto si riducesse a qualcosa di fisico. :(

  57. Eleas scrive:

    scusassero per l’italiano approssimativo, ma stanotte ho fatto un attimo tardi e i neuroni non sono ancora tutti in linea.

  58. Eleas scrive:

    beh licia un po’ cinica nel guardarle lo sei dai… non è vero che i diciassettenni maschi ci provato e basta. Io ho un ricordo molto bello di quelle sensazioni, speranze e magoni. Attese disattese. Imbarazzi.
    Poi vero che si cresce e si guardano con un occhio che non è smaliziato, ma semplicemente realista adulto. E guardi la donna o l’uomo che hai accanto e ti dici che tutto quello che hai vissuto era una preparazione a questo e allora ti dici che ne è valsa la pena.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>