Per amor di verità

Perché ci sto a tutto, ma alla santificazione di gente che non ha fatto niente, no, francamente no.
Tutti a parlare dell’uomo che ha predetto il terremoto. Grillo e Travaglio in primis. Peccato che nessuno pare essersi informato sulla questione
a) innanzitutto, da comunicato INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), risulta che Giuliani non è né fisico, né vulcanolgo né geofisico. È un tecnico non laureato che collabora con l’IFSI (Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario) di Torino, che dell’INAF fa parte. Lavora all’INFN (Istituto di Fisica Nucleare), in particolare nei Laboratori del Gran Sasso. Si occupa del progetto LVD (Large Volume Detector), ossia di un esperimento per la rivelazione di neutrini prodotti da collasso gravitazionale stellare. Ci vedete qualcosa di afferente alla geologia? Nemmeno io. Infatti Giuliani porta avanti la sua ricerca sui terremoti nel tempo libero.
b) il 24 Marzo, intervistato da DonneDemocratiche, dice esplicitamente che “Mi sento di poter tranquillizzare i miei concittadini, in quanto lo sciame sismico andrà scemando con la fine di marzo.”. Quindi, secondo lui e il suo rivelatore, lo sciame sismico andava scemando.
c) il terremoto previsto da Giuliani doveva essere sì catastrofico, ma avvenire il 29 Marzo a Sulmona. E in effetti a Sulmona quel giorno ci fu una scossa sismica, ma di modesta entità, e di certo non catastrofica. Vorrei ricordare che Sulmona è ad una cinquantina di chilometri in linea d’aria da L’Aquila, e che il 29 Marzo è la bellezza di sette giorni fa. A detta di Giuliani stesso, il suo sistema di rilevamento dà un preavviso di 6-24 ore, e quindi siamo ben al di fuori dei sei giorni intercorsi tra la data da lui predetta e l’effettivo arrivo del terremoto (per altro da un’altra parte rispetto alla sua previsione, ma vabbeh).
d) lo studio del radon come premonitore dei terremoti non se l’è inventato lui. Qualche esempio:
Hauksson, Egill; Goddard, John G.
“Radon earthquake precursor studied in Iceland”,

http://adsabs.harvard.edu/abs/1981JGR….86.7037H

A. Riggio, S. Sancin, G. F. Gentile, P. Zennaro e R. Belletti :
Well radon measurements in Friuli:
http://tinyurl.com/czc9n7

E, sempre per amor di verità, tutte le informazioni che ho riportato sono state segnalate nei commenti al post di ieri di Paolo Attivissimo sul terremoto. Le stesse informazioni le trovate esposte più chiaramente e meglio di me sul post di ieri di Marco Cattaneo

Ora, i blogger e metà del popolo italiano possono continuare a fare dietrologia e sollazzarsi con l’idea che c’è un Eroe che avrebbe potuto salvarci e un Cattivo che ci ha condannati a morte. Di certo è più facile incazzarsi con un uomo che con la tettonica a zolle.
Oppure possiamo stare ai fatti, che dicono che Giuliani non merita le scuse di nessuno, che nella migliore delle ipotesi forse il suo sistema funziona, ma in ogni caso ha bisogno di anni di verifiche (visto che, vivaddio, terremoti così non ce ne stanno tutti i giorni). E intanto magari cambiare noi: smetterla di credere che tirare su quella verandina sfruttando il condono edilizio tutto sommato non fa male a nessuno, che con la mafia ci si può convivere (leggetevi il Rapporto Ecomafia per scoprire con cosa sono fatti i piloni delle nostre autostrade, e iniziatevi anche a chiedere con cosa è fatta casa vostra) e che forse occorrerebbe iniziare a costruire davvero in modo antisismico.
Perché nasconderci dietro il dito dell’Uomo Che Non È Stato Ascoltato vuol dire dimenticare le vere responsabilità in quel che è accaduto e accadrà di nuovo. E tra qualche settimana, quando l’ondata emotiva sarà passata, io non vorrei dimenticare quali erano le vere ragioni per cui la strage poteva essere evitata.

Segnalatomi da Francesco Montini, anche l’INFN si esprime su Giuliani: intervista e Eugenio Coccia.

53

53 risposte a Per amor di verità

  1. Valentina scrive:

    Per Caharl,
    vorrei precisare che sono d’accordo con quanto scrive Licia su Giuliani, e sopratutto ritengo che sia retrogrado puntare alla prevenzione dei terremoti con l’evacuazione di intere città. Qualcuno ha mai visto come si muovono gli edifici in Giappone durante un terremoto? è SUFFICIENTE costruire gli edifici in maniera davvero antisismica e non ci sarà bisogno di Radon né di evacuazioni…né di ricostruire ogni volta!
    Per quanto riguarda gli studi di Giuliani, se avesse davvero fatto la scoperta del secolo sarebbe già stato contattato almeno da USA e Giappone, come succede per altri studi italiani nel campo. Il fatto che ciò non è avvenuto mi fa pensare (senza però averne la certezza, ovvio) che forse davvero lo studio non è molto valido.

  2. Valentina scrive:

    volevo solo ringraziare licia per quello che ha scritto, in perfetto accordo coi miei pensieri e decisamente sensato, ma che sfugge a molti…

  3. Maurizio scrive:

    Licia ti conosco come persona sanguigna ma sincera. Il punto che pero’ manca e’ che sui giornali sono state presentate due teorie: i terremoti si possono prevedere (Giuliani) oppure i terremoti non si possono prevedere (le versioni ufficiali). Nessuno che si sia interessato a chiedere una verifica dati alla mano.
    Ma sopratutto il caso di Giuliani e’ una cartina di tornasole sia per la scarsita’ della prevenzione (scosse ce ne erano state anche prima, le tende impiantate sono insufficianti e senza riscaldamento) sia per la scarsita’ della ricerca vuoi per mancanza di fondi vuoi per scarsita’ della ricerca vuoi perche’ l’universita’ pare non ci perda troppo tempo a detta del presidente della CAEN “La nostra idea –spiega il Presidente Marcello Givoletti- era quella di costruire una rete di sensori nei territori a più alto rischio. Ma dopo anni di lavoro, ci siamo dovuti arrendere: poiché la nostra proposta non aveva seguito, abbiamo deciso di sospendere gli sforzi e gli investimenti, e abbiamo affidato gli strumenti a Giampaolo Giuliani, restando però sempre al corrente dei dati, fino a quelli della scorsa settimana.” Nota che non dice noi possiamo fare previsioni dice “eravamo pronti ad investire in ricerca ma ci hanno chiuso le porte in faccia” e come dargli torto. Come saprai Carlo Rubbia, il nobel di cui spesso ci vantiamo, in Italia non ha mai poputo lavorare.
    Non ci sto a difendere Giuliani come un messia ma non ci sto nemmeno a dire che e’ un buffone e che “i terremoti non si prevedono, abbiamo fatto tutto il possibile” perche’ e’ questo il problema: investimenti zero su tutti i fronti. Il fatto che ci siano giornali, o insetti, che campano sullo scooop giornalistico (hai presente l’autoelogio del TG1 sugli share di ascolto durante il terremoto?) lo sappiamo ma qualcuno di quei bravi giornalisti ha fatto notare come fino al 31 Marzo il “piano casa” del governo, all’art.6 prevedeva «Semplificazioni in materia antisismica» mentre adesso l’articolo e’ stato sostituto da un ben piu’ pubblicitario «misure urgenti in materia antisismica»?
    Tanto per riassumere anche se Giuliani avesse un metodo (che nessuno gli ha chiesto) per prevedere i terremoti con un grado di precisione dell’1% sarebbe ben piu’ all’avanguardia di quelli che dicono: non si puo’ fare nulla. Giusto?

  4. meldaur scrive:

    vorrei far notare che giuliani ha predetto un terremoto catastrofico che non c’è stato, c’è stata solo una microscossa, come ce ne sono tutti i giorni da un paio di mesi in quella zona (e anche in altre zone d’italia).
    quando ha detto che non c’era più pericolo, c’è stato il terremoto catastrofico, non dove aveva detto lui ma a 50 km.

    gli studi sui terremoti devo essere fatti, e finanziati, ma magari dovrebbero essere ascoltati i geologi e non gente che dice che non ci saranno terremoti per una congiunzione astrale con venere.

  5. Caharl scrive:

    Licia, ti contraddici…
    E’ vero che “l’edilizia” non si è dimostrata all’altezza, ma ora non ti schiererai anche tu contro Giuliani?

    1) Le sue ricerche le ha condotte nel tempo libero? E allora? Non ha alcuna rilevanza questo dettaglio.
    2) Per aver predetto un terremoto (che poi tu stessa dici che si è verificato) è stato denunciato per procurato allarme. Oltre a costruire case più resistenti in zone sismiche, un altro modo per evitare certe catastrofi è ascoltare chi ne sa qualcosa in più, invece di chiamarlo “imbecille” e cercare di farlo tacere.
    3) Tante parole contro di lui, dicendo che è scientificamente impossibile prevedere un terremoto (dov’è la prova che è “scientificamente impossibile”? La scienza richiede prove), e poi anche tu dici che gli stessi studi che effettua Giuliani vengono fatti anche da altri scienziati, e non nel tempo libero. Allora non è impossibile quello che ha detto, i suoi studi non sono infondati. E allora perché accanirsi contro di lui, invece di finanziargli le ricerche per affinare tali studi? Ah, già. In Italia la ricerca non deve avere alcuno sviluppo. Finché si tratta di Islanda va tutto bene, ma se è un italiano, allora vai con la lapidazione.

  6. Richard scrive:

    Claudia: bel pensiero, molto profondo. e per le cazzate che gli uomini fanno sono morti poù di CINQUE bambini innocenti. Ti dispiace se me l’annoto?

  7. claudia scrive:

    c’è la terra
    ci sono gli uomini
    sulla terra ci sono gli uomini che fanno cazzate e se ne fregano di tutto, affrontano i problemi solo quando si presentano, se li affrontano. ogni tanto la terra si gratta, si da una scrollata per togliersi quei parassiti che la infastidiscono come le mucche con le mosche. non è colpa dalla terra se succedono terremoti, erruzioni, maremoti, ci sono da sempre. e colpa degli uomini irresponsabili. l’ aquila si sa che è un luogo sismico, 2 possibilità: o non si costruiva dall’ inizio, o si costruiva decentemente. sono caduti anche gli edifici di cemento armato! hanno resistito di più monumenti, che edifici nuovi–>vedi la casa dello studente. e finchè gli uomini non metteranno un po la testa a posto senza scappatoie, sarà sempre peggio.

    Th3_Cledy’S

  8. Eleas scrive:

    ecco per amor di verità mi viene da commentare quanto diceva poco sopra Barbara. Debbo dire che inizialmente Grillo mi piaceva, le ragioni che portava erano interessanti. Poi però ha iniziato a darmi fastidio perché lo stile (se di stile si può parlare) urlato dopo un po’ diventa controproducente, dare sempre e comunque dell’idiota a tutto e tutti e non impegnarsi in prima persona ma limitarsi a fare il comico è un attimo comodo.
    Travaglio mi fa ridere più del comico, parandosi dietro la sua aria angelica e da paraculo, parla sempre guardando il suo interlocutore dall’alto in basso. Ma se notate il tono dei suoi interventi iniziali da santoro ultimamente è più satira che giornalismo. E dire che si vanta di essere stato allievo dei grandi. Certo lui ha un pregio porta i documenti a riprova di quanto dice. Ma quell’aria da saputello perennemente stampata in faccia è una di quelle cose che potrebbero mandarmi fuori dai gangheri. Nella fattispecie oltretutto del caso Giuliani si sono buttati dentro la cosa senza riflettere minimamente.

  9. Marcello scrive:

    Per carità, rispetto la tua opinione in quanto scienziata, però… contro Giuliana c’è stata un’alzata di scudi tale che boh, qualche dubbio mi viene. Non è che questo ha preso ‘na bacchetta di legno e ha detto ‘ci sarà un terremoto’. Lui dice: il comportamento del Radon aiuta? Ok, allora che si studi bene la questione e si capisca se tutto ciò può essere d’aiuto. A me ha dato fastidio sentire ripetere la frase ‘i terremoti non possono essere previsti, punto’: sembra più l’enunciazione di un dogma religioso, che non fatto di scienziati. Tra il contestare una ricerca e il denunciare per ‘procurato allarme’ ce ne passa… Certo, l’aveva previsto in altro giorno e in altra sede, ma non è che il terremoto poi c’è stato che ne so, in Veneto a luglio, c’è stato sempre in Abruzzo, e a una settimana di distanza. Secondo me, è più una conferma, che una smentita. Certo poi bisogna capire come usare i dati e affinare magari il metodo… Poi sul chi dare la colpa siamo d’accordo: che l’Abruzzo sia zona sismica è noto dall’antica Roma, ma nessuno si è mai degnato di costruire con sistemi antisismici, né lì, né nelle altre zone a rischio…

  10. Barbara scrive:

    Grillo (e tutti gli altri) proprio non lo sopporto … a volte mi vien da dire PERCHè è DI GENOVA!? CHE VERGOGNA…

  11. zio Gil scrive:

    Gran bel post. Argomentato, ben scritto (facile questa), documentato. Tempestivo.
    No, non c’è il “ma” :-)

  12. GG scrive:

    Concordo su tutto e anche io sto tentando di far ragionare amici reali e virtuali. Adesso pure all’estero iniziano a dire che Giuliani l’aveva previsto e che le autorità italiane l’hanno messo a tacere… allucinante.

  13. Eleas scrive:

    emanuele: se avessero fatto evacuare sulmona e spostato la gente a l’aquila secondo te sarebbe stato meglio’ che senso ha una previsione che si limita a dire ci sarà un terremoto in abruzzo? che utilità ha se non ha la capacità di dirmi il terremoto avverrà a l’aquila il tal giorno?

    le previsioni del tempo hanno una certa precisioni solo nell’arco di 48 ore, e si basano su evidenze (le nuvole le vedi specie con i satelliti), come fai a prevedere i movimenti del terreno che non vedi? come fai a essere certo che sia Sulmona il punto dell’epicentro? E poi se mi fai una previsione a sto punto la vorrei accurata (epicentro, profondità del sisma, se sussultorio o ondulatorio ecc)

    altrimenti è utile quanto un dito in un occhio. E di fatto meno male che la gente di sulmona è stata lasciata a casa propria

  14. ianel scrive:

    Concordo con MELDAUR.

  15. meldaur scrive:

    Giuliani parla di una ricerca vecchia di 50 anni, in alcuni casi prima di un terremoto aumenta il gas radon che esce dal terreno.
    in alcuni casi, e a volte esce senza terremoto.

    inoltre parla di un team di esperti (di cui nessuno ha mai sentito parlare ne si sono fatti avanti per avvalorare le sue ipotesi) e di strumenti sofisticatissimi, anche questi mai visti.

    si potrebbe anche credere che abbia scoperto qualcosa, magari da un punto di vista diverso può notare qualcosa che ai geofisici sfugge.
    se dopo il terremoto avesse chiesto lui scusa, dicendo che ha sbagliato, che la tecnica è ancora da collaudare e che non è precisa, che può sbagliare di una settimana e 100 km.
    allora gli si poteva dare peso.

    se poi parla di venere piena (qualcuno magari licia mi spiega che vuol dire piena? la luna è piena, non venere) in allineamento la sua credibilità è pari a quella di vanna marchi.

  16. Emanuele scrive:

    Radon earthquake precursor, provate a fare una ricerca con questa chiave su google, e vedrete cosa viene fuori, le cosidete teorie di Giuliani sono allo studio di scienziati di tutto il mondo da circa 40 anni, uno studio condoto in islanda nel 79 ha confermato che un monitoraggio del gas radon ha previsto il 65% dei terremoti, e secondo altri scienziati un monitoraggio capillare di pozzi artesiani faglie ecc garantirebbe una percentuale più alta, quindi la mia domanda è si è fatto bene a sottovalutare le ipotetiche previsioni di Giuliani?
    - alla luce del tentativo dei nostri pseudoscienziati che mortificano l’itelligenza degli italiani con frasi come “pensate se avessimo spostato gente da Sulmona a L’Aquila!”

    - alla luce dei 250 morti
    - alla luce dei 1000 feriti
    - alla luce de fatto che il territorio interessato risulta essere uno con i più alti rischi sismici italiani.
    - alla luce delle continue scosse che si susseguono da mesi.

    qualcuno dovrà rispondere di questo, e non credo che si tratti del Sig. Giuliani.

  17. Luca scrive:

    Anche io non avendo alcuna competenza potrei ripetere ogni giorno che l’indomani avverrà un terremoto, e vi assicurò che prima o poi azzeccherò: dato che poi però non ho alcuna responsabilità in questa materia anche se dico cavolate nessuno se la prenderà con me..è molto comodo..
    P.S. Non avevo dubbi che Grillo e Travaglio si sarebbero subito buttati ad esaltare il preveggente sismico, due perfetti italiani che si sentono gli unici depositari della giustizia e della verità ed infatti si sa che sono entrambi poco inclini al dibattito…

  18. goldenboy scrive:

    Allora qualcuno che ragiona è rimasto in questo paese… Ho appena pubblicato una risposta ad un’ amica su facebook proprio sulla previsione di Giuliani… non ci crederai ma ho scritto praticamente le stesse cose! Incluso il link sugli studi, che evidenzia l’ impossibilità di stabilire la durata delle anomalie e di conseguenza il verificarsi del sisma…
    Sono contento che ci sia qualcun’ altro che le informazioni se le cerca, non come quei fantocci che si fanno passare per giornalisti.. che se fossero giornalisti veri le notizie se le cercherebbero..

  19. Mirco scrive:

    Mi sta tornando in mente quel tizio che disse di avere la cura per il cancro :/

  20. Dany scrive:

    Adesso non è che ci vuole molto a dire che ci sarà un altro terremoto… ci sono scosse di continuo!! -.-

    cmq. sono stati degli idioti ke, fingendosi della Protezione civile.. hanno fatto evacuare tt le cas x andare a rubare.. questo fenomeno è dtto sciacallaggio..

    però si deve essere proprio aridi x fare ste cose.. il genere umano a volte mi fa paura

  21. J.Galbreth scrive:

    Ma era sempre giuliani che diceva che ne stava per arrivare un’altra? No, perchè allora comincio apormi qualche domanda…è discendente di Nostradamus?

    Detto questo….maledetto terremoto fermati!!!

  22. Ele:: scrive:

    ripeto anche in qst post che potete mandare un sms alla protezione civile al costo di un euro al numero 48580..io non ne so molto di qst giuliani, ma mi sembra uno che ha colto l’occasione al volo per fare un bel po di pubblicità..

  23. imp.bianco scrive:

    Quoto Licia, quoto Val, quoto Giuliano, quoto Fra… e intanto qui di nuovo ha tremato tutto…

    X-Bye

    • Licia scrive:

      Pure qua. Me ne sono accorta perché ho sentito il bancone della cucina letteralmente spostarsi sotto le mie mani. È stato quasi come la volta scorsa, ma da come tremavano i lampadari direi che l’abbiamo sentita di meno.
      Mi stanno per saltare i nervi, e sto a 100 km dall’epicentro; non riesco neppure ad immaginare come debba essere stare a L’Aquila.
      Per altro, è crollata la Chiesa delle Anime Sante, che io ricordo fin troppo bene. Piazza Duomo me la ricordo soprattutto nei giorni di mercato, splendida. Comprammo lì l’attrezzo per fare gli spaghetti alla chitarra, una vita fa.
      Mi prende un’angoscia…

  24. Anakin scrive:

    Oh, ma solo io non ho sentito terremoti quelle due settimane a Santa Monica?

    Io continuo ad essere disgustato dallo sciacallaggio mediatico, dalla ricerca di veri o falsi profeti, ai 3000 gruppi su facebook che dicono tutti la stessa cosa, a chi ne approfitterà per guadagnarci sopra…

    Poi mi chiedo una cosa: la scuola viene giù quando ci sono i bambini dentro, il terremoto colpisce di notte con tutta la gente nelle case a dormire…ogni tanto la sorte potrebbe smetterla di essere cieca e dare una sbirciatina…

    Una preghiera per tutte le vittime (e non mi riferisco solo ai morti)

    P.S.
    Il Club Rotaract, assieme alla Croce Rossa e alla Protezione Civile, sta organizzandosi per portare indumenti (anche usati, purchè in buone condizioni), medicine e beni di prima necessità agli sfollati. Inoltre stiamo provvedendo già alla pianificazione degli interventi successivi, con medicine ecc… Licia, non so se posso pubblicizzare la cosa sul tuo blog, ma un mio amico ha perso la casa di famiglia che stava su da 121 anni, ritrovandosi in mezzo a una strada nel cuore della notte, perciò la cosa mi tocca molto da vicino anche se sono a 400 chilometri di distanza.

    Ad ogni modo se qualcuno nella zona di Roma fosse interessato a saperne di più può contattarmi.

  25. ivan scrive:

    concordo in pieno con “Valberici”!

  26. ianel scrive:

    Eleas:Lo so k vivono sulla faglia, ogni giorno hanno un terremoto.
    Si, anke li la malacostruzione nn manca,a causa di questa negli U.S.A sono morte un sacco di persone.

  27. Eleas scrive:

    ianel ma che grado della richter era? 5.8? mi par strano per loro è bassina come intensità, loro ci vivono sulla faglia… poi tutto può essere magari esiste pure lì la malacostruzione eh

  28. ianel scrive:

    ELEAS:io ho degli amici in california e ti assicuro k la loro casa è crollata come molte altre.

  29. PaccoChica scrive:

    Non sono mai stata così tanto d’accordo con una persona quanto lo sono in questo momento. Ho detto la stessa cosa nel mio blog e nel forum che frequento, ma in molti fanno orecchie da mercante.

  30. LucaCP scrive:

    Io dico solo che è stata l’esperienza peggiore della mia vita. ADesso sono altrove, fuggito con la mia famiglia, ma dietro di me non ho che macerie. E una casa che non so se è ancora in piedi; sì, perché mi hanno appena detto che le scosse continuano e che ne sono previste di forti (secondo le percentuali e non in base ad arcaici meccanismi scientifici). Quindi… spero di poter tornare a casa mia un giorno. Non so però se riuscirò a fidarmi di nuovo. Pensare che amavo quella città e volevo passarci il resto della mia vita.

  31. Eleas scrive:

    francesco: se è stato denunciato per procurato allarme mi pare molto probabile che gli abbiano mandato un avviso di garanzia che non è altro che la comunicazione ufficiale che i giudici ti hanno coinvolto in qualcosa.

    Al telegiornale però è stato più preciso nelle sue affermazioni ed ha detto che intorno alle dieci i suoi “sismografi” avevano iniziato a dar di matto e che quindi (a detta sua) anche coloro i quali non fossero stati a conoscenza delle sue teorie avrebbero potuto notare una crescente attività sismica da lì fino all’ora decisiva.

    E qui mi collego a un’intervista fatta a una donna scampata al disastro che ha affermato che da mezzanotte erano tutti in tensione in quanto la terra continuava a tremare ma nessuno ha alletato la gente.

    Falle nel sistema della protezione civile?

  32. DUBHE scrive:

    OPSS Scusate mi è partito due volte il commento.

  33. DUBHE scrive:

    mamma di Dubhe…non c’è che dire i reporter montano i servizi e passano le notizie solo con i frammenti che interessano loro (mi riferisco all’intro di Licia dove riporta dettagliatamente i titoli di studio e specifiche lavorative di Giuliani). Sono stra sicura che sui servizi televisivi e radiofonici che ho sentito nella giornata di ieri non facevano riferimento a questo, facevano solo un incrocio di interviste tra Giuliani ed altri esperti. Quindi la notizia viene accolta in modo soggettivo dal pubblico. A parte questo che dire… sono rimasta esterefatta quando questa mattina a scuolta Dubhe ha chiesto a una sua prof di fare un appello in classe (e farlo poi girare per tutta la scuola) di raccogliere anche solo 2 euro ad alunno, per sensibilizzare i ragazzi stessi. La professoressa ha detto che non sapeva se poteva chiedere altri soldi perchè hanno già un progetto scolastico (una adozione a distanza. Nulla vietava a Dubhe di affrontare l’argomento da sola con i suoi compagni. MA DICO IO!!!!!!!!!!! Aiuterai prima i tuoi connazionali in questo momento!!!!! E non mi dire che 2 euro rovinano le famiglie!!!!!.

  34. DUBHE scrive:

    mamma di Dubhe…non c’è che dire i reporter montano i servizi e passano le notizie solo con i frammenti che interessano loro (mi riferisco all’intro di Licia dove riporta dettagliatamente i titoli di studio e specifiche lavorative di Giuliani). Sono stra sicura che sui servizi televisivi e radiofonici che ho sentito nella giornata di ieri non facevano riferimento a questo, facevano solo un incrocio di interviste tra Giuliani ed altri esperti. Quindi la notizia viene accolta in modo soggettivo dal pubblico. A parte questo che dire… sono rimasta esterefatta quando questa mattina a scuolta Dubhe ha chiesto a una sua prof di fare un appello in classe (e farlo poi girare per tutta la scuola) di raccogliere anche solo 2 euro ad alunno, per sensibilizzare i ragazzi stessi. La professoressa ha detto che non sapeva se poteva chiedere altri soldi perchè hanno già un progetto scolastico (una adozione a distanza. Nulla vietava a Dubhe di affrontare l’argomento da sola con i suoi compagni. MA DICO IO!!!!!!!!!!! Aiuterai prima i tuoi connazionali in questo momento!!!!! E non mi dire che 2 euro rovinano le famiglie!!!!!.

  35. Ieri sera, dopo la discussione su questo tema, sono arrivato a casa. Preparo la cena e mi accorgo del (prevedibile) speciale porta a porta di Vespa.

    Dentro di me penso: “Stai a vedere che Giuliani gli ha venduto l’esclusiva?”
    Zac!!
    Ecco Giuliani che passeggia con Vespa e gli racconta la sua storia.

    Peccato che metà di quella storia nessuno può confermarla. Giuliani, dopo aver ricevuto l’accusa di falsi allarmismi (che lui ha definito avviso di garanzia, ma permettetemi di dubitare. Non è un po’ eccessivo un avviso di garanzia?) si è tenuto le notizie per sé, condivise con un fantomatico team.
    Per cui [In riferimento al pezzo di Licia sopra] Giulian ha affermato che aveva previsto anche ciò che è successo all’aquila. Guarda caso, verso le dieci, i suoi “indici” erano tornati a salire. Indici delle sue “macchine” che si basano sul radon ma hanno anche… “meccanismi segreti e più complessi.”

    Per farla breve, mi sono chiesto: ma è Porta a Porta, o un servizio di Striscia la Notizia sui cartomanti/guaritori?

    In tutta sincerità, a valle di operazioni più importanti e urgenti, si dovrebbe indagare su quest’uomo e capire se effettivamente ha trovato qualche soluzione o ci ha presi per il culo.

    Nel secondo caso, va punito severamente.

  36. Eleas scrive:

    ianel: “2.nessuna casa potrà mai reggere una forza così grande come il terremoto.” mi risulta che in giappone e in california reggano a scosse decisamente più potenti. Ora non credo che per ora sia possibile resistere un sisma di potenza massima (sulla richter intendo), ma fino all’ottavo nono mi pare reggano

  37. Massimiliano scrive:

    Grazie a tutti quelli che come te hanno raccolto queste informazioni. Per il futuro, mi auguro che l’invenzione di questo signore (come definire altrimenti il lavoro svolto per hobby da un tecnico?) funzioni. Lo scopriremo fra molti anni. Nel frattempo dovremmo ristrutturare il nostro cervello italiano prima delle case, riprogettarlo secondo le norme del buon senso..
    Gli eroi sono i ragazzi che spalano nelle macerie e che recuperano i morti. Ragazzi normali che scelgono di affrontare la morte. Volontari.

  38. ianel scrive:

    1.Nessuno potrà mai prevedere un terremoto cn chiarezza, è impossibile.
    2.nessuna casa potrà mai reggere una forza così grande come il terremoto.

    (almeno questo è quello k penso io)

  39. Eleas scrive:

    scusatemi ma un terremoto non è la natura che si ribella… non è che se noi facciamo qualcosa nelle zone sismiche la natura si incazza. Un conto è se vomitiamo inquinamento e poi ne paghiamo le conseguenze, ma un terremoto è una cosa assolutamente normale.
    Insomma la tettonica a zolle più o meno l’abbiamo studiata tutti, è la terra che si muove. La natura non si ribella, è neutrale persino quando inquiniamo e restiamofregati noi stessi. Non è la natura che si ribella, ma è la nautra che rispetta le sue regole che sono la chimica, la fisica, la geologia (in questo caso).
    Non è la natura crudele, ma l’uomo pirla! Se le case fossero fatte bene non cadrebbero (entro certi limiti ovvio). La nostra cupidigia ci fa miopi.

  40. Faby scrive:

    Secondo me non vale la pena prendersela con il terremoto (che poi è la natura ke si ribella), perchè non è stato lui ha uccidere sono stati i costruttori di quelle case. Sono loro i veri assassini.

  41. yoness scrive:

    Beh se anche sai che c’è un terremoto un MINUTO PRIMA questo tempo ti basta almeno per uscire di casa.
    La casa può anche crollare, ma se ti crolla addosso è un problema.
    Comunque ora ci manca solo che a Giuliano venga dato un premio nobel, per aver predetto i terremoti ( certo, ma in un altra città. Vi immaginate cosa sarebbe successo se evacuavano questa città e portavano la gente ad Aquila? ), tra l’altro con un metodo che non ha inventato lui.
    Non ho altre parole per descrivere l’orrore.

  42. Dany scrive:

    già.. e non credo che le famiglie delle vittime stiano pensando a chi dar la olpa di tutto adesso… quindi.. invece di spararle.. sarebbe megio rivolgere un pensiero a quelle povere persone..

  43. Fabrizio scrive:

    Io sono rimasto totalmente sorpreso di come la cosa, in poche ore abbia preso piede in Rete.
    Un puro fenomeno mediatico-sociale, basato sulla necessità di trovare un colpevole per sfogare il proprio cordoglio.

    Pesante davvero.

  44. Dany scrive:

    correggo.. : nella penultima riga volevo scrivere “nel 2009″

  45. Dany scrive:

    sentite…va bene parlare di questo che aveva “previsto il terremoto”… però.. sinceramente… A me non me ne fega niente.. Ci sono stati più di 170 morti… Se questo quà pensava di fare il Salvatore del Mondo, bhé.. Non ci è riuscito.. Il problema, come avete detto.. è ke in Italia pensano prima a fare i soldi, e poi(ma anche no) allasicurezza.. e questo non solo nell’edilizia… Quindi non starei qui a screditare quello lì.. Tuttalpiù manderei a quel paese chi costruisce alla ca**o di cane fregandosene dell’incolumità altrui.. Come era successo per quella scuola elementare..
    nel 200 mi pare impossibile che il genere umano faccia ancora di queste str***ate!!!

  46. Eleas scrive:

    no dico scherziamo? in 24 ore hai tempo di organizzarti (in un altro stato però e se realmente la previsione fosse precisa sopratutto sul DOVE se avessero evaquato Sulmona e traferito la gente a L’Aquila pensa che casino sarebbe venuto fuori).

    A s.giuliano di puglia li hanno condannati (se non erro) per il crollo della scuola (tra i condannati il sindaco stesso che perse il figlio nel crollo). Il problema è che l’edilizia è incontrollata in Italia. Basta vedere quanti morti in quel particolare settore ci sono in un anno.

    Ora se un imprenditore edile preferisce vedere crepare il suo schivo assunto in nero piuttosto che proteggerlo dagli infortuni, pensate che gli freghi qualcosa che la casa che sta costruendo sia di carta velina o sia a norma con l’antisismica?

    E pensate che una classe politica (tutta) che deve proteggere i suoi interessi farà mai qualcosa per far condannare questo imprenditore (che magari a versato pure qualche mazzetta)?

  47. giuliano scrive:

    mousse: “Oltretutto, se il sistema infallibile del signor Giuliani desse un preavviso “dalle 6 alle 24 ore” non servirebbe a NIENTE.”

    Beh, insomma.
    Se DAVVERO funzionasse con una efficenza dell’80% nelle previsioni (come dice Giuliani), in 6 ore fai almeno in tempo a convogliare tutti gli abitanti in edifici ritenuti sicuri o negli stadi. Ovviamente ci vorrebbe una certa organizzazione e una buona disciplina della popolazione.

  48. Anandir scrive:

    Quoto in pieno Giuliano.

  49. mousse scrive:

    Oltretutto, se il sistema infallibile del signor Giuliani desse un preavviso “dalle 6 alle 24 ore” non servirebbe a NIENTE.

    Come fai a evacuare 70.000 persone in SEI ore? Forse col teletrasporto..

    Piuttosto, chi “sapeva e non ha fatto” è chi ha costruito le case male, SAPENDO perfettamente che tutta l’Italia è una zona sismica.

    Il paio di terremotini che hanno colpito la Lombardia negli ultimi 20 anni (da quando vivo in questa casa) mi hanno aperto due crepe piuttosto inquientanti a metà corridoio..

  50. giuliano scrive:

    Eleas: “circa le case stamattina il corriere aveva un simpatico articolo in cui si diceva che la prime case a crollare sono state non quelle con i muri fatti di pietra antica, ma quelle antisismiche. Che non vuol dire che la tecnologia antisismica sia storta, ma semplicemente (al solito) che in Italia costruiamo col culo se va bene per poi piangere i bambini morti sotto la scuola.”

    Quoto, questo è davvero grave.
    Ora vanno denunciati immediatamente i costruttori di questi edifici, e vanno messi in galera.
    Altrimenti rischiamo pure che gli stessi “imprenditori” che hanno costruito queste case di carta velina ottengano appalti e soldi per la ricostruzione, non mi meraviglierei affatto.

  51. Eleas scrive:

    circa giuliani man mano che leggevo ieri anche io sono stato colto da dubbi vieppiù crescenti

    circa gli scienziati come dire “autorizzati” ho seguito varie trasmissioni ieri sera e notavo cmq una certa aria di sufficenza nei confronti della teoria di Giuliani

    circa le case stamattina il corriere aveva un simpatico articolo in cui si diceva che la prime case a crollare sono state non quelle con i muri fatti di pietra antica, ma quelle antisismiche. Che non vuol dire che la tecnologia antisismica sia storta, ma semplicemente (al solito) che in Italia costruiamo col culo se va bene per poi piangere i bambini morti sotto la scuola.

    circa le case vecchie, quelle antiche con i muri di pietra spesso sono borghi medievali o giù di lì in cui le case sono ammassate una sull’altra, quelle mi sa che sono imbonificabili e allora lì si pone una drammatica scelta abbandonare le proprie case? e se sì (come sarebbe ragionevole) chi paga il conto? e quanti borghi sul cucuzzolo del monte sono in queste condizioni?

  52. Valberici scrive:

    Sono assolutamente d’accordo con quanto dici, e credo che non sia un’ “inutile polemica”.
    Certe cose vanno dette.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>