Qualcosa da leggere

Primo maggio lavorativo (ok, stamattina mi sono riposata, ma oggi pomeriggio e stasera ho lavorato), che mi ha un pochino distratta; avrei voluto postare prima quest’informazione, ma la presentazione per il congresso della prossima settimana mi ha assorbita. Anyway, vi lascio con qualcosa da leggere per quel che resta del ponte (quel che resta del ponte…è un titolo da film…): una mia intervista con un’interessante analisi critica dei miei libri e del fantasy. Io l’ho trovata interessante e diversa dal solito. Spero che apprezzerete anche voi.
Ci si sente…non lo so, in effetti. La prossima settimana, causa congresso, probabilmente ci sentiremo poco. In ogni caso, chi vivrà vedrà. Voi, intanto, divertitevi.

86

86 risposte a Qualcosa da leggere

  1. vale scrive:

    quando esce il secondo delle leggende del mondo emerso???

  2. ianel scrive:

    Una settimana… una settimana e tutto sarà finito…il mio tormento…la mia voglia….ce la farò ad aspettare fino al 16? Lo scoprirete nella prossima puntata di “la ragazza drago 2 e torino”

  3. Eleas scrive:

    valbe grazie per l’incoraggiamento ;)

    anrdea francesce: non concordo del tutto anche nei gialli si ha molta libertà tutto sta alle capacità degli autori, per esempio trovo che stieg larsonn abbia scritto tre ottimi romanzi gialli (dei tre di sicuro il primo è il migliore), idem per gli horror (basti citare un nome su tutti King) insomma la creatività non mai stereotipabile. altrimenti diamo indirettamente ragione a chi sostiene che nei fantasy ci debbono sempre e necessariamente essere i draghi gli elfi gli orchi i goblin eccetera, che ci debba essere la solita battaglia radicale tra bene e male e che le sfumature non siano contemplate, a chi ritiene che tutti i nomi dei personaggi debbano essere di origine norrena o anglosassone, un eroe fantasy non potrà dunque mai chiamarsi Gino? Quindi non diamo per blindati gli altri generi anzi! Basiamoci sul fatto che il fantasy ci piace perché suscita in noi qualcosa di particolare che gli altri generi non smuovono.

    4eyes: comprendo la tua ansia, del resto nonostante sia un vecchiaccio (non certo ai livelli di Valbe) vivo pure io la forte tentazione di scrivere e con una certa cautela o sto facendo, ma ritengo che sia importante leggere di tutto dai saggi storici a quelli letterari dai fantasy alla fantascienza ai gialli, ai libri di scuola, alla grammatica italiana, il vecchio adagio “tutto fa brodo” ha una sua verità, cioè tutto contribuisce a formare lo spirito umano specie se poi quello spirito crea un’opera d’arte.

    Scusate se mi sono dilungato ma come direbbe valberici con l’età si diventa logorroici :D

  4. Th3_Cledy' s scrive:

    vah che ci si becca tutti il 16!

  5. Andrea Francesca scrive:

    Brava 4eyes

  6. 4eyes scrive:

    Già Eleas, dal fantasy non si può sfuggire, è impossibile. Guarda me. Io ho detto per scherzo che volevo scrivere un fantasy e adesso sono lì a spremermi il cervello per trovare le parole giuste.

  7. ALESSANDRA scrive:

    Ciao Licia!Navigavo un po’ sul web e passando dal sito della Mondadori ho letto un po’ di questo libro..”La Ragazza Drago”. Non ne avevo mai sentito parlare e sono rimasta incuriosita: è il genere di libri che mi piace leggere (o sarebbe meglio dire divorare..xD ). è già il secondo episodio?? Il primo come si intitola?? Mi piacerebbe leggerlo… Grazie mille…
    Ale

  8. Andrea Francesca scrive:

    Eleas: dici bene.
    Ma ognuno il fantasy dovrebbe vederlo coi suoi occhi:mi spiego:il modo più bello di vedere il fantasy è quello di paragonarlo a noi.
    Gente che vive, che soffre, che ama, che odia,…ma il fantasy si può vedere anche in altri modi perchè il bello del fantasy è CHE NON CI SONO REGOLE.
    Uno può immaginare di essere immortale e l’altro no, uno può immaginare gli elfi gentili e lavoriosi e uno può immaginarseli crudeli e spietati.
    Ogni cosa dipende dal punto di vista di chi sta creando quella storia.
    E ogni cosa dipende dal punto di vista di chi legge quella storia.
    Chi scrive può preferire certe cose e chi legge può detestarle.
    Ecco perchè i libri si possono scegliere.
    Non ci sono regole.
    I libri horror, i gialli,gli eroici hanno già la traccia segnata:chi deve spaventare, chi deve risolvere qualcosa e chi deve salvare uqalcuno.
    Nei libri fantasy non c’è niente di scritto ma siamo noi che decidiamo la via da seguire più piacevole,avventurosa, spaventosa, intrigante e misteriosa.
    Per me e per te il fantasy più bello è quello che combacia con la vita reale più un tocco di fantastico, spero allora che il mio libro ti piaccia quando uscirà.
    Ma ad altri magari questo può non piacere, magari preferiscono un libro che si distacchi totalmente in ogni insieme.
    Tutto è come un fiume che scorre sul suo letto verso ad un lago, il fiume più grande preferisce il lago ma alcune acque preferiscono staccarsi dal fiume per creare dei piccoli torrenti che si dirigono verso un altro fiume per un altro lago.
    Pensaci e fammi sapere che ne pensi.

  9. Valberici scrive:

    Eleas: “oggi ho sta vena apocalittica”…non preoccuparti, è dovuta all’ età. :lol:

    Comunque sono d’accordo con te, e il fatto che “è gente che ha a che fare con la vita” è uno dei motivi per cui la pentalogia della Rgazza Drago mi piace assai. :)

  10. 4eyes scrive:

    Quando esce il secondo delle Leggende? Io
    sono troppo impaziente. Appena esce devo correre a prenderlo. Poi io spero che Licia abbia preso in considerazione la mia idea di Aisha, sorella minore di
    Amahal; e anche lei Sheerin. Ma sarebbe troppo bello x essere vero. =-(

  11. Eleas scrive:

    scusate se faccio il serioso della situazione ma credete che un libro fantasy sia solo una fuga dal mondo? A mio avviso nei libri fantasy c’è sicuramente un mondo immaginario che stimola la fantasia ma c’è anche molto altro e molto di più per fortuna altrimenti non ci spiegheremmo il successo del genere.
    Vi si trova di sicuro una seria di personaggi che vivendo le loro avventure vivono, cioè crescono e maturano esattamente come succede a noi in questo mondo di qua dalle pagine, succede che soffrano, che abbiano fame perché non han cibo o son mezzi morti, insomma è gente che ha a che fare con la vita. E proprio in questo romanzo di licia a mio avviso questa cosa si nota più del solito ed è per questo che mi è davvero piaciuto. Cioè mi ha lasciato qualcosa sebene fosse davvero breve. Ma era giusto.
    Sarò vecchio ma un libro per me è sempre una cosa seria, forse la cosa più seria mai inventata dall’uomo… scusate ma oggi ho sta vena apocalittica…

  12. 4eyes scrive:

    DAi un libro deve oltre che essere una cosa seria anche divertente! E comunque credo di stare esagerando con il libro. Scrivo cose crudeli. Se volete ve le posso dire! =-)

  13. Roberta scrive:

    bobo dio mio quanto hai ragione… la penso proprio come te!! leggere è il mio modo di staccare la spina di dire ehy basta stare a sto mondo voglio stare per un pò lontana da tutto ciò!! e così sono diventata una guerrira o volato con un drago sono stata un vampiro o amato odiota e mi sono pazzamente innamorata di quei mondi così lontani da questo!!! come dire w il fantasy e chi ha la capicità di poter scrivere tutte le loro fantasie

  14. Roberta scrive:

    licia il 4 giugno leggerai un tuo inedito sempre genere fantasy??

  15. Lonerin scrive:

    non si sa ancora quando uscirà il secondo delle leggende del mondo emerso??? devo vedere qll st****o d San ke fine fa…cmq x adex dedikiamoci al 2 della ragazza drago U.U

  16. SteAL_95 scrive:

    L’ho scoperto oggi a scuola dalla mia mica appassionata!!!Dato che pure io sono un fan…lo devo avere!!!
    Poi il fatto che si parla pure di streghe mi incuriosisce!!!

  17. DUBHE scrive:

    la ragazza drago 2 è…è…non so dirlo…dire ke è stupenda è poco….non ci sono parole x descriverlo….L’ho letto in poche ore…..è FRICAMENTE TOGO!!!!!!! 6 GRANDE LICIA!!!!!!!!! :mrgreen:

  18. Sara scrive:

    Ciao Bella!!!

    Sto leggendo L’Albero di Idhunn… dolce piccola Sofia, mi piace moltissimo in fatto che infine sia una ragazzina qualsiasi… somiglia molto a me quando avevo la sua età (now 25enne): mi vergognavo anche della mia ombra e confidavo pochissimo nelle mie possibilità. Ma si cresce, e si scopre di avere un potenziale drago dentro. Pronto a ruggire temerario di fronte alle difficoltà!

    Al momento mi sono gettata a capofitto in un piccolo progetto… una storia d’ amore giovane, ricco di desideri e di pulsioni difficili da controllare: forti emozioni chiuse in fondo al cuore e la scoperta di un sentimento del tutto nuovo e irresistibile.
    E’ embrionale al momento -solo 3 capitoli- ,eppure ad ogni parola in più lo sento farsi speciale, sento i personaggi vivere davvero.
    Scrivere non è la mia ambizione, forse non ne ho neppure davvro la capacità… eppure mi gratifica.
    Spero tanto di partorire qualcosa di interessante e stimolante.. che susciti in altri le emozioni che sta dando a me.

    Ti abbraccio,
    Sara

  19. Samantha scrive:

    Ciao Licia, sono una tua grande fan, benchè non abbia letto tutti i tuoi libri. Infatti mi mancano i dannati di malva e l’ultimo libro della ragazza drago che andrò a prendere esattamente domani alla Fnac di Genova, dove ti ho vista a novembre. Quel giorno ero felicissima, uscita dalla Fnac, mi sono messa a piangere dalla gioia, in Via XX settembre con tutti che mi guardavano male e la mia amica che mi abbracciava.
    Sto custodendo gelosamente i due libri che mi hai autografato e sto pensando di farmi di nuovo i capelli blu, perchè sono meravigliosi… il problema sono gli occhi viola ^^
    Sei la mia scrittrice preferita, nonchè una donna fantastica, un esempio da seguire! La mia cultura del fantasy si è schiusa con la lettura di Nihal della terra del vento e sta lentamente crescendo. Continua a farmi sognare e scirvi tanto, perchè io leggerò sempre.

    E comunque Nihal(o Leida?) rimane la migliore! ^w^

  20. Gaetano scrive:

    Grazie Licia…da quando ho iniziato a leggere le cronache del mondo emerso leggo solamente te :) ! Ho appene preso il secondo della raggazza drago e non vedo l’ora di leggerlo…SEI GRANDE!!!!

  21. elena/dragon forever scrive:

    sono sempre io perchè mi sono dimenticata una cosa……….non vedo l’ora di comprare il tuo nuovo libro perchè ho appena scoperto che è uscito……ma a proposito delle leggende del mondo emerso quando pensi che sarà pronto????

  22. elena scrive:

    ho 14 anni e più che un commento vorrei fare una domanda alla Troisi, ecco io sto cercando di scrivere un libro ma non riesco più ad andare avanti è normale secondo lei bloccarsi ogni tanto????

  23. Selendy' scrive:

    ragazzi siete fantastici…non ho mai letto delle definizioni di Fantasy così belle…e la frase “il fantasy è un cassetto in cui ogni nostro più piccolo desiderio diventa reale” e semplicemente perfetta!ripeto…siete fantastici!

    P.S Licia Troisi sopra ogni altra cosa!

  24. Dragongirl scrive:

    Licia 6 semplicemente fantastika!!!!!! Quando una delle mie amiche mi ha chiamato per dirmi che era uscito il tuo nuovo libro stavo per andare in iperventilazione!!!! Non riuscivo più a respirare!! I tuoi libri prendono al cuore dei lettori e danno tantissimi emozioni!!!!!! Non saprei nemmeno descriverli!!!!!! Evvai questa settimana lo vado a prendere!!!!! LICIA THE BEST!!!!!!!!

  25. Bobo scrive:

    Mi dispiace di non aver letto LA RAGAZZA DRAGO,I DANNATI DI MALVA e LE LEGGENDE DEL MONDO EMERSO,mi sto dedicando a ben altro,le prime due trilogie mi sono piaciute molto,e mi hanno aperto la “strada del fantasy” ,a me ancora sconosciuta,ma leggendo l’intervista e i vostri commenti di questo post,mi accorgo come si è legati davvero ad un genere ben diverso dagli altri.Da quando ho iniziato a leggere libri fantasy non mi sono più scollata da quel mondo così estraneo al mio essere.Non ho mai davvero sperimentato un mondo con draghi e con popoli della foresta,spade magiche,il potere di vedere il futuro,mi rifaccio anche ad altri libri,ma attraverso la lettura questo mondo incomincia a prendere forma.A volte mi stupisco quando persone dicono di aver letto un libro in un giorno,non per il tempo che ci ha messo,ma per il fatto che non si è goduto fino all fine il libro,con i tanti misteri da scoprire giorno per giorno…Per me è questo il fantasy,solo un mondo che si viene a creare se si è davvero stanchi di ciò che ci circonda,e visto che a me capita spesso,leggo un buon libro fantasy,semai della Troisi,e mi rilasso.
    Questa è la mia opignone su un genere, che a mio avviso poco conosciuto.

  26. ianel scrive:

    4eyes: brava!Come già detto in precedenza i tuoi compagni nn capiscono proprio niente!!

  27. Pigliadraghi scrive:

    Un altro consiglio da parte mia: Perseverate!

  28. Pigliadraghi scrive:

    A chiunque volesse scrivere un libro:Questa è una raccolta di consigli di scrittori di fama agli scrittori del futuro.Io li ho verificati e mi hanno aiutato, ma ricordate che sono consigli, non verità assolute: CERCATE DI RIMANERE VOI STESSI! Solo così riuscirete davvero.

    1 Abbiate le idee chiare. E’ complicato scrivere un buon libro basandosi solamente su uno schema; già prima di partire è consigliabile sapere già principio, svolgimento, conclusione (per non aver seguito questo consiglio ho dovuto archiviare in fondo ad un cestino un mio libro)
    2 Siate costanti: scrivete dieci minuti al giorno, tutti i giorni.
    3 Guardate la realtà: è inutile dare ad un certo personaggio un comportamenti del tutto inventati: se non avete molta esperienza rischiano di sembrare artificiosi e sconclusionati. Prendete piuttosto un amico/a come base
    4 Lavorate sulle parole: revisionate, tagliate, affettate!
    5 IMPORTANTE Non esistono bene e male assoluti, ogni persona e/o personaggio ha in sé luci e ombre.

    Con la speranza che serva
    Pdraghi

  29. Andrea Francesca scrive:

    ops di nuovo sbagliato :::
    CORREZIONE:::

    ….NELLA CALDA E SCHIUMOSA ACQUA…..

    scusate ancora sono un disastro con la mia nuova tastiera ma mi ci abituerò…
    ihihihihih

  30. Andrea Francesca scrive:

    Brava…!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Non darti mai per vinta.
    I tuoi compagni rimpiangeranno di averti riso alle spalle e quando il tuo nuovo libro uscirà sarà uno dei migliori e quegli svitati dovranno chiederti scusa in ginocchio per il loro colossale affronto.
    Magari li portiamo anche davanti alla stampa hihiihihihihihihihihiih
    Non smettere mai di credere in te stessa e in quello che fai, vedrai che ne varrà la pena!!!!!

    Be questi sono i consigli di una quasi 14enne ma credo che anche Licia direbbe così.
    Quindi fa come se ti avesse scritto lei e buttati e apri il cassetto della fantasia, immergiti nella calda e schiumosa piena di strabiglianti idee e completa il futuro capolavoro del mondo.

    Sarò una delle prime a leggere il tuo libro e desidero una tua eventuale e forse sicura critica sul mio.

    A TUTTE LE NUOVE E FUTURE SCRITTRICI FANTASY E ANCHE A TUTTE QUELLE “VECCHIE”
    auguri a tutti

  31. MeMedesimo scrive:

    Interessante analisi, sebbene non priva di alcune forzature.
    La cosiddetta “Letteratura fatta da ragazzi per ragazzi” è in realtà un movimento che sta condannando il fantasy alla più bieca banalità e il successo di cui gode questo “filone” non è indice del suo valore, se non in negativo.
    Paolini è l’esempio perfetto di letteratura piatta e banale: l’opera di editing nel suo lavoro è massiccia e palese, due cose che generalmente indicano cattiva qualità. Per di più non sempre efficace. Fa tenerezza, perché è uno scrittore adolescente che si imbarca in un lavoro enormemente più grande di lui e lo fa con chiara passione, ma non centra il bersaglio.
    Peggio ancora, sulla scia del suo successo, si sta dando spazio ad altri e ancor meno meritevoli autori adolescenti, che a nulla riusciranno se non a rafforzare l’etichettatura di fantasy come letteratura per minorati.

    Questo per un motivo molto semplice: un adolescente non ha ancora avuto il tempo di maturare un proprio stile, quindi prende quello degli altri (e nove volte su dieci lo fa ingenuamente e male), non ha avuto il tempo di maturare un’esperienza di vita propria (ingrediente essenziale nel fantasy, in cui si sublimano le proprie esperienze, come del resto in qualunque genere letterario) e anche qui finisce con il prendere quella degli altri, filtrandola attraverso il proprio codice non ancora affinato.

    In sostanza, sì, il fantasy sta riuscendo, a stento e con fatica, guadagnando ogni centimetro con le unghie e con i denti, a scavarsi un proprio posto all’interno della letteratura considerata seria. Ma lavori come quelli di Paolini altro non fanno se non ricacciarlo indietro. Ammirevoli nelle intenzioni, decisamente poveri e scarsi nei risultati.

  32. 4eyes scrive:

    Andrea Francesca, i miei compagni mi
    prendono in giro dicendomi che il mio libro non lo leggerà nesuno, perchè e scritto in topese(squit squit) e quindi
    non capiranno nulla. Ero in rocinto di abbandonare l’idea di scriverlo, ma poi me ne sono fregata di quello che dicevano; e ha funzionto. La mia profe non lo sa, ma spero di riuscire a stamparlo per farglielo leggere.

    Bacioni
    4eyes

  33. vittoria scrive:

    wow sn contentissima!!!!!!!!!!
    ho appena finito di leggere il destino di Adhara! è stato fantastico e adesso sto incominciando a leggere la ragazza drago 2!!!complimenti veramente non ho letto libri più belli in vita mia!ho tutte le trilogie del mondo emerso!Quando uscirà il 2 libro delle leggende del mondo emerso????sn curiosissima!aspetto con ansia i tuoi commeti e le tue risposte!!!ciao ciao la tua fan numero 1 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  34. mary scrive:

    licia:12 maggio roma 18.30 ci sarò

  35. Andrea Francesca scrive:

    Oggi ho finalmente comprato la ragazza drago 2, ho già letto i primi 18 capitoli e sono semplicemente fantastici.
    4eyes:fai bn a nn dire niente ai tuoi compagni ma sta attenta:se sono come i miei ti spierann e ti tortureranno finchè nn sapranno che cos’è quello che stai scrivendo.
    Io lo scrivo anche a scuola il mio e pur troppo ho dovuto dirlo perchè mi rendevano la vita impossibile.
    Ma una cosa bella c’è: le prof di italiano mi contano di più le veri.
    O almeno credo
    Ciao
    ciao
    ciao
    ma per il resto c’è anche bravura
    ihihihihiiihiihihihih

  36. 4eyes scrive:

    La Ragazza Drago 2 è semplicemente megastrameraviglioso! Io però spero che facciano il film! Aspettate…. E se facessimo un trailer da mettere su you tube? Forse qualcuno approverebbe la nostra idea!

  37. 4eyes scrive:

    Raga sono distrutta! Scrivere un libro non è mica una cosa facile! Lo scrivo nei giorni festivi ma anche a scuola, Però ai miei compagni non dico nulla!Ih ih ih come sono crudele! =-)

  38. Pigliadraghi scrive:

    Eleas, scusa, ma stavolta mi sono spiegato peggio.
    Ora la metto sotto un altro punto di vista.
    Scrivendo fantasy si “attiva” quel nocciolo che io chiamo forse erroneamente fanciullesco, che, seppure cresciuto e maturato con noi, racchiude tutto ciò che è la voglia di mettersi in gioco, e tutte quelle emozioni che potremmo chiamare fanciullesche.
    Non sono stato affatto chiaro, ma così me lo spiego io.
    Possiamo trovare come punto d’incontro “adulta fanciullezza”?
    Quanto alla seconda parte, concordo in pieno.
    Scusa, ma meglio non me lo so spiegare nemmeno io.
    Di nuovo saluti Pdraghi

  39. Eleas scrive:

    Per principio (essendo il mio genere preferito) non prendo mai un fantasy sottogamba, anzi. Se però mi delude son spietato eheheh.
    Il fanciullesco… mi lascia un attimo interdetto, non capisco cosa tu intenda, l’uso della fantasia? il distacco dal reale? la creazione di mondi alternativi? Tutto questo?
    Ritieni che sia una prerogativa fanciullesca? Io no e mi spiego, ritengo che un fantasy possa sicuramente essere un ottimo libro anche se scritto da una ragazzino fantasioso, ma ho ultimamente la tendenza a pensare che una persona matura la cui visione della vita sia più complessa scriva cose più interessanti e che possano coinvolgere in maniera differente.

  40. Pigliadraghi scrive:

    Eleas, devo essermi spiegato male.
    Ritenere il fantasy un mondo fanciullesco è una idiozia bella e buona.
    Io intendevo che, in una certa misura, il fantasy è una rielaborazione più o meno originale del mondo che ci circonda, fatta da quel poco di fanciullesco (a cui ben poco rimane di fanciullesco)che è in noi.
    La mia spiegazione era assai contorta, lo ammetto.
    Comunque esistono libri fantasy che trattano temi più che adulti, o addirittura, saghe destinate ad un pubblico adulto.
    Riguardo al tuo poscritto anche ti do ragione (è uno dei motivi per cui molti danno del genere fanciullesco al fantasy),m e ti consiglio, se mai avessi tempo, la saga dei “Guardiani”, incentrata proprio su questo (Sergej Luk’janenko, I guardiani della notte-I guardiani del giorno-I guardiani del crepuscolo-Gli ultimi guardiani, pubblicati da Mondadori, i primi due anche in oscarmondadori. Non farti ingannare ritenendola una saga fanciullesca).
    Saluti e buona giornata Pdraghi

  41. Eleas scrive:

    PS: una cosa che non mi convince… non vedo questa nettezza nel mondo fantasy nella divisione bene-male, potrei citare pletore di personaggi buoni, ma cattivi, gente che durante la narrazione cambia in un senso o nell’altro. Certo il Male assoluto esiste, ma siamo sicuri che nel fantasy sia un topos così ovvio e scontato?

  42. Eleas scrive:

    eccomi in puntuale ritardo… dunque che dire ho letto l’analisi su alcune cose mi pare che si possa concordare su altre meno, vabbè i mezzelfi esistevano ma non se li sono filati in molti prima di licia, quanto alla contraddizione scienza-arte… mi lascia perplesso il signor Da Vinci vi dice nulla? ma vabbè…
    Personalmente invece non ritengo affatto il fantasy un mondo fanciullesco bensì lo vedo come l’epica contemporanea, quel genere letterario che un tempo (lontano è vero) era occupato da cosette come Iliade e Odissea, ecco il motivo per il quale gli scrittori di fantasy hanno una responsabilità. Pensate alla struttura dell’epica e a quella fantasy…

  43. Andrea Francesca scrive:

    Mary: grazie tante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ci vedremo a Torino il 16

  44. mary scrive:

    vai andrea francesca!!!!!!!

  45. ianel scrive:

    Bella l’intervista, aspetto con ansia il 16 maggio x venire a TORINO!
    nn vedo l’ora di poter leggere l’albero di Idhunn

  46. Dany scrive:

    ho letto “L’albero di Idhunn”.. è molto bello.. anche più del primo!
    e c’è pure chi diceva che 246 pagine erano poche… la cosa bella è che,pur essendo piccolino, è pieno di roba.. voglio dire.. è una cosa straordinaria!! brava licia.. aspetto il terzo.. tra un anno credo

  47. Vale scrive:

    Grande licia!!Sei stata fantastica all’intervista!!E ieri ho comprato La ragazza drago II!!Meraviglioso,non riesco più a fermarmi dal leggere!!XD…In gamba per il lavoro!!

  48. Pietrobubu scrive:

    L’intervista era molto bella!…

  49. Alice scrive:

    Non l’ho ancora letto ma lo leggerò!!!

    Alice

  50. Andrea Francesca scrive:

    grazie
    a tutti quanti
    ALice:se nn hai ancora letto il mondo emerso leggilo.
    Magari come a me ti cambierà la vita.
    Il modo di pensare e di vedere le cose.

  51. Ele:: scrive:

    si è vero l’ho notato anke io che nell’intervista dice trilogia ed era sbagliato..cmq andrea francesca mi sa tnt che lo comprerò il tuo libro se riuscirai a pubblicarlo..in bocca al lupo per i tuoi progetti!

  52. Alice scrive:

    Ciao!
    Mi chiamo Alice, ho 10 anni (appena compiuti) e conosco Licia Troisi da quando avevo 8 anni. Ho letto “La ragazza drago” e mi è piaciuto molto, ora sto leggendo “L’albero di Idhunn”.
    Vi consiglio di leggerlo.

    Alice

  53. MOKO92 scrive:

    Eccomi che ogni tanto torno qua ^^ davvero bella l’intervista, ma l’intervistatore dice che la ragazza drago è una trilogia, ma si sbaglia! no?
    Cmq stasera cominiero’ a leggere l’albero di Idhunn ^^

  54. Andrea Francesca scrive:

    con tutti questi complimenti mi state dando una carica che prima non avevo.
    Vi prometto solennemente che lo finirò il più in fretta possibile.
    Bello, accurato e fantasioso….
    Sarà stupendo
    Spero che vi piacerà
    Buonanotte a tutti

  55. Iaia scrive:

    Anchio trovo k l’elfo oscuro sia proprio un bel titolo. Lo comprerò appena uscirà.

  56. Babil scrive:

    si ma gli unici che ci sono sono il protagonista e l’antagonista…

  57. Valberici scrive:

    Babil: anche nelle Cronache del Mondo Emerso ce ne sono pochi di mezz’elfi ;)

  58. Pigliadraghi scrive:

    Meldaur concordo pienamente.

  59. meldaur scrive:

    definire i mezz’elfi di tolkien poco importanti mi sembra abbastanza sbagliato, forse lo sono nel signore degli anelli, in fondo elrond è solo il loro capo (nn è proprio così ma per far capire chi non mastica tolkien).
    una delle trame più impotanti del silmarillion si basa sulla relazione fra Luthien e Beren, da cui discendono tutti i mezz’elfi.
    per ch pensa che non tenesse a questi personaggi vorrei ricordare che sulla tomba della moglie Tolkien ha fatto mettere anche il nome Luthien, e lui si è fatto seppellire accanto con il nome di Beren.
    quindi i mezz’elfi sono fra noi in quanto i figli tolkien sono mezz’elfi……

    a parte questo anche l’idea dell’elfo scuro non è nuovissima, parlando di giochi di ruolo compare nel forgotten realms (D&D) e il più famoso fra di loro Drizzt è protagonista di molti libri.

    creare qualcosa di nuovo è quasi impossibile, l’abilità di uno scrittore attuale credo sia quella di mescolare le cose creando una trama nuova, o un senso di novità, o raccontando meglio le tematiche già trattate altrove, o da un punto di vista diverso.

  60. Dany scrive:

    piccina anch’io spero nella pubblicazion del tuo libro (e del mo naturalmete.. nn mi resta ke scriverlo ora^^)…

    HO COMPRATO LA RAGAZZA DRAGO 2!!!!!

    Xò sto fatto ke era già scontato del 15% mi impressiona… mmm

  61. Pigliadraghi scrive:

    Babil: allora da 36 anni: basti ricordare che nella saga di Shannara di brooks(di cui il primo libro uscì nel 1973) Shea(il protagonista) era un mezzelfo.

  62. Babil scrive:

    Si ma io dicevo il mezz’elfo come protagonista…Quelli di Tolkien sono mezz’elfi sui generis anche perchè ne esistono 3 o 4 in tutta la storia del mondo…

  63. Pigliadraghi scrive:

    Sarò certamente lieto di leggerlo.

  64. Andrea Francesca scrive:

    Ringrazio tutti quelli che sono daccordo con me e mi danno fiducia.
    Se il destino mi sarà da lasciarmi pubblicare il mio libro vi avvetirò e resterò ansiosa nell’attesa dei vostri commenti.

  65. DUBHE scrive:

    ops… scusate ho inviato 2 volte il commento… :oops:

  66. DUBHE scrive:

    l’elfo oscuro….. è prpoio 1 titolo ke mi ispira…..mì sa ke pure io sarò 1delle prime a comprarlo cara Andrea Francesca:… :wink: :lol:

  67. DUBHE scrive:

    l’elfo oscuro….. è prpoio 1 titolo ke mi ispira…..mì sa ke pure io sarò 1delle prime a comprarlo cara Andrea Francesca:… :wink: :lol: :p

  68. Pigliadraghi scrive:

    Valberici ha ragione, i mezzelfi esistono da molto…
    Almeno da quando Elrond mezzoelfo cammina libero nelle verdi praterie di Valinor della nostra mente.
    Per maggiori informazioni consultare IL Simmarillion.
    Valberici: sono assai contento che qualcuno ricordi ancora che Elrond è un mezzoelfo, figlio di Earendil(scusa ma non so come si mettono i puntini) e di Elwing, discendente diretta di Luthien Tinùviel(l’accento sulla u dovrebbe essere acuto), e che scelse di vivere da elfo, mentre suo fratello decise di condurre una vita umana e mortale.
    Sono ormai pochi quelli che si interessano dei miti della Terra di Mezzo.

  69. Ele:: scrive:

    per me scusate

  70. Ele:: scrive:

    quoto in pieno andrea francesca..e per il mondo fantasy è importante per immaginare mondi diversi che mi permettono di scappare dall’ordinario e dalle scocciature di qst società così complicata

  71. lory scrive:

    mazza se ne è passato di tempo…
    cmq io devo leggere ancora il 1 della ragazza drago…ihih:)
    vai avanti così licia…sei tutti noi!!
    ihih:)

  72. Pigliadraghi scrive:

    Scusate, “lo specchio del mondo è nelle mie mani”

  73. Pigliadraghi scrive:

    La mia visione del fantasy cammina parallelamente a quella di Andrea Francesca (che ci posso fare se scrive cose dannatamente giuste?).
    Che sia ambientato in mondi reali o immaginari, il fantasy e la rielaborazione fatta da quel poco di fanciullesco (che spesso ha molto poco di fanciullesco) del mondo ideale e reale, che fonde problemi e sogni in una beata e seria evasione.
    Ogni cosa acqista un registro nuovo e personale, in questa realtà alternativa che nulla toglie alla “realtà”; perchè la realtà è qualcosa di personale e sfuggente.
    Leggo fantasy da quando anìvevo quattro anni (o meglio, me lo leggeva mia madre), lo scrivo da quando ne ho otto.
    Ho sempre scritto in qualche modo, di persone che conoscevo, a volte me compreso. Perchè nei libri trovo la mia serenità, la pace interiore, mia e del mondo.
    Il fantasy è la mia droga, amara e sublime.

    Così vi lascio con le parole di una vecchia canzone di Nikolskij, che mho conosciuto grazie alla saga dei “Guardiani” di Sergej Luk’janenko, da me solo leggermente rielaborata:

    “…La luce delle stelle lontane e il principio dell’aurora,
    i segreti della vita ed i misteri dell’amore,…
    Tutto si riflette nell’anima del poeta,
    nello specchio del mondo.
    Nello specchio del mondo, dove si vede
    chi ha composto la sua canzone sulla menzogna,
    si vede chi vuole che si sempre notte…
    Lo specchi del mondo è neelkle mie mani,
    se vuoi guardarci non devi aver paura…
    Sarà la mia lira a cantare, il tutto
    Nello specchio del mondo.”
    Perchè il fantasy è questo: il magico specchio del mondo.

  74. Valberici scrive:

    AndreaF: se, scrivendo, riesci a far “diventare reali” non solo i tuoi desideri, ma anche le tue paure…beh, avvisami, che sarò uno dei primi a comprare il tuo libro. ;)

    p.s.: mi fa piacere vedere tanti giovani che si cimentano nella scrittura…la trovo cosa buona e giusta :)

  75. Andrea Francesca scrive:

    scusate volevo dire”Vedere tutti dall’alto”nn dal basso
    ops

  76. Valberici scrive:

    BabiL: il mezz’elfo esiste da almeno 71 anni, ovvero dalla prima stesura del SDA. ;)

  77. Andrea Francesca scrive:

    Per me il fantasy è una sorta di desiderio singolare e personale.
    Mi spiego.
    La cosa più bella del fantasy è che nn ha regole.
    Tu puoi creare quello ceh vuoi, dire quello che vuoi, far fare agli altri o a te stesso cose immaginabili.

    La metto anche su fatto mio personale: io sto scrivendo un libro intitolato:”L’Elfo Oscuro”.
    A parte inventare l’aspetto, tutte le sue qualità e le sue capacità sono collegate a me: quello che so fare e quello che mi piacerebbe fare anche fuori dal normale lo sa fare lui.
    Una sorta di scambio di capacità.
    Quando rileggo il personaggio è come se leggessi 2 me in lui, 1 che riguarda l’Andrea Francesca normale, 1 che riguarda l’Andrea Francesca con le qualità sovrumane.

    Il bello del fantasy è che nn puoi aspettarti nulla.
    A volte alcuni tuoi amicihe ti chiedono:<>.
    Il fantasy è quel cassetto…
    Il mio sogno più grande è volare, alzarmi sopra le nuvole e vedere tutti dal basso, persone che da grandi diventano piccoli, montagne pianure e laghi che diventano sempre di più macchie di colore mischiato e impossible da dividere.
    Io immagino me stessa sul dorso di un Drago mentre volo verso l’alto, oppure solo io che volo senza nulla che mi sorregge.
    Queste cose purtropp nn possono avverarsi.
    Ma nel mio cassetto fantasy sì e nella mia mente eccome.

    Ecco cos’è il fantasy: è un cassetto in cui ogni nostro più piccolo desiderio diventa reale.

  78. Feanor (Andrea) scrive:

    Grazie Licia, adesso leggo, ci si sente…^^

  79. Babil scrive:

    “La ragazzO drago”…
    Forse bisognava sottolineare come l’ultima opera della Troisi ci spalanca le porte del mondo delle Drag Queen…
    Ma i correttori di bozze?! Ormai sta diventando una fissazione…
    Che il mezz’elfo sia un inedito del fantasy la trovo molto discutibile…E’ vero che tra le razze del vecchio AD&D era tra le più sfigate, ma anche escludendo i giochi di ruolo la saga di Dragonlance ci ha ammorbato con questa storia dei mezz’elfi da più di vent’anni..

  80. Valberici scrive:

    Chissà perchè c’è sempre la domanda sull’apparente cointraddizione tra scienza ed arte. Eppure, tempo addietro, non ci si stupiva se uno scienziato era anche un artista.
    Anzi, molte volte “doveva” essere anche un artista ed un artigiano.

    Riguardo alle quattro impossibilità…non sono d’accordo. Secondo me nel fantasy si infrangono tutte e quattro. Illogico non è sinonimo di stupido…ma su questo argomento ho già sproloquiato a sufficienza sul mio blog. :)

  81. Alessandra scrive:

    Ciao Licia! Ho letto l’intervista e l’analisi critica e le ho trovate alquanto interessanti…alcune tue risposte coincidono con ciò che penso veramente.
    Comunque ancora stracomplimentoni per i tuoi capolavori…Presto comprerò la Ragazza Drago II. Non ce la faccio più ad aspettare! :)

  82. Dany scrive:

    fracy: anch’io ho pensato alla stessa cosa^^

  83. Deneb scrive:

    Era parecchio che non leggevo un’intervista – alla fine sono sempre la stessa solfa – e un’analisi critica su un dato genere letterario non l’avevo mai trovata online, solo un paio di volte in qualche articolo di Rolling Stones.
    Devo però dire che ne sono rimasto piacevolmente colpito.
    Ah, Licia, a proposito; ‘L’Albero di Idhunn’ m’è piaciuto assai, complimentoni :)

  84. Peter Pan scrive:

    Oggi sn andato a sorrento, e sono rimasto a bocca totelmente aperta qnd ho visto il secondo libro della ragazza drago in vetrina di una libreria… Dire ke la volevo sfondare era poco… cmq aspetto domani con ansia per correre in libreria e comprare il secondo tomo…
    Prima però devo finire l’ultimo libro della Mayer mi mancano 7 capitoli…
    In Bocca a lupo per questa settimaana…

  85. Francy scrive:

    Già, Licia, l’intervista è davvero interessante… qualcosa mi dice che un seguito della Ragazza Drago potrebbe anche essere ambientato nelle vie di Monaco… o sbaglio? ^^

  86. Dany scrive:

    ok..alla prossima licia!!
    domani compro la Ragazza drago 2!!!!!
    unattimo ke leggo^^

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>