Pensieri del venerdì: post bipartito

Martedì vado al concerto dei Muse. Fosse stato sei mesi fa, starei qui a fare il conto alla rovescia. Sarebbe tipo l’evento del mio inizio estate. Invece adesso la vivo con un misto di ansia e apprensione. È che per andarci lascio ovviamente Irene a casa. Il che mi genera ovviamente tutto uno spettro di paranoie tipicamente mammesche. E pensare che a novembre dello scorso anno non mi sembrava per niente un problema andarmene via di casa per un giorno. Adesso la cosa assume contorni da tragedia greca. Come cambiano le prospettive.

Ieri sera scrivevo. Sono un po’ in ritardo sulla stesura del terzo libro delle Leggende, o quanto meno mi sono convinta che sia così, per cui ho accelerato i tempi: scrivo tutte le sere, cerco di scrivere più pagine a sera. E nonostante mi debba sempre fare un po’ forza per iniziare a lavorare, la sera, per quella nota legge per cui scrivere è un bisogno, ma anche due ore sbracata sul divano lo sono, mi sono accorta di una cosa. Nonostante sono sei anni che vengo pagata per farlo, per me non è un lavoro. L’atteggiamento con cui mi siedo alla scrivania, inizio a pensare alla trama e poi scrivo è esattamente lo stesso del 2001 o giù di lì, quando iniziai le Cronache. Non sto lì a domandarmi “venderà questo libro?”, non sto lì pensare a quel che faccio come fosse un lavoro. Continua ad essere una cosa che faccio con lo stesso piacere con cui mi dedico ai miei hobby. È che le vendite, gli aspetti più terra terra del mio lavoro, restano alla fine un pretesto per continuare a fare quel che mi piace: se il libro piace, posso scriverne altri e farne la mia professione. Suppongo sia una cosa positiva.

48

48 risposte a Pensieri del venerdì: post bipartito

  1. LambeAndoLambe scrive:

    Ma grazie al cielo che scrivi perchè ti piace, perchè ti senti trasportata… Poi i soldi, se arrivano, non fanno neanche tanto male (Totò diceva ” ‘e denare nun fanno la felicità… quanno so’ poche”).
    Ma il fatto di scrivere per un piacere fa solo bene al risultato finale. Pensati se Beethoven non avesse scritto con una buona dose di piacere personale la sua IX Sinfonia: oggi, anzichè un capolavoro, avremmo 75 minuti di (scusate) smaronamento… del pubblico e degli orchestrali!

  2. W Paolini+Troisi scrive:

    x daniela : lo letto anc’io hunger games e saprei dirti qlks…allora…per il momento la collins ha gia fatto il secondo e sta facendo il terzo solo ke sn in americano… attualmente si sta traducendo il secondo…la data d’uscità sara , credo , per il prossimo anno

  3. Sara scrive:

    Ciao Licia.. volevo solo scriverti che davvero.. sei bravissima..ogni volta che finisco un tuo libro..mi dispiace lasciarlo da parte,adesso poi che ho finito il 2 delle leggende.. non aspetto altro che nelle librerie ci sia anche il 3!

  4. Michela scrive:

    detto che:
    - è circa qualche mese che tento di scriverti tutto quello che il mondo emerso ha portato nella mia vita, e ancora non sono riuscita a mettere per iscritto
    - quando ho letto i tuoi libri, ho letto la tua biografia…sono rimasta di sasso scoprendo quanto siano simili le nostre passioni : da lost ai muse

    ecco, anche io sono a vedere i muse martedì!!!
    li adoro…
    sarà una cosa pazzesca :)

    grazie di tutto ciò che scrivi.
    spero di mandarti la mia mail prima di diventare decrepita!!!
    un abbraccio grande!a martedì;)

  5. Cecilia scrive:

    Ma ha in progetto qualche altra saga dopo quella del mondo emerso?

  6. Diego scrive:

    Ciao…mi chiedevo se tu trovassi il tempo di dormire con tutte le cose che fai!!!

  7. mark scrive:

    sono contento ke stai scrivendo x le leggende xk nn vedo l’ora di leggerlo!! la ragazza drago 3 lo appena finito e mi è piaciuto, credo ke sia il migliore dei tre!! e x Irene nn ti preoccupare starà bene x un giorno!!
    P.S. ENTRO LA FINE DELL’ANNO USCIRANNO LE LEGGENDE 3? RISP X FAVORE!

  8. Kame scrive:

    Sinceramente non vedo cosa ci sia di male a pensare di fare soldi con qualcosa che piace, vivere con il frutto del proprio lavoro, un pò come fare i contadini, e mangiare il raccolto su cui si è dedicato tempo e amore.
    Se poi la passione diventa lavoro, non è una tragedia, ma dovrebbe essere uno stimolo maggiore a continuare, anche perchè ci sono molte persone che fanno dei lavori non molto simpatici, ma continuano a farlo perchè ci sono altre persone che non hanno nemmeno un lavoro che gli fa schifo.
    Concludo dicendo che le fortune sono poche, e bisogna saperle prendere al momento giusto, e secondo me tu ne hai sapute cogliere un bel pò.

    • Licia scrive:

      Lame: sono completamente d’accordo con te, motivo per cui ‘sto post che ho scritto è tra quelli che mi soddisfa meno…

  9. Marcello scrive:

    Cara Licia,
    Mi chiamo Marcello. Sono arrivato un po’ in ritardo sul tuo sito e me ne dispiaccio davvero molto. A causa del mio lavoro ho pochissimo tempo per dedicarmi ai miei hobbies e alla lettura, ma quando posso mi piace immergermi in quei mondi fantastici che solo pochi libri sanno creare nella mia immaginazione… Amo il mondo Fantasy da quando sono bambino e leggere libri come i tuoi accresce ancora di più questa passione…
    Mercoledì scorso ho cominciato a leggere “La Setta Degli Assassini” e 5 minuti fa ho finito “Un Nuovo Regno”… Questa seconda saga è a dir poco straordinaria! Ora tocca alla terza :) Domani mattina andrò di volata a comprare “Le Leggende del Mondo Emerso”… NON VEDO L’ORA!
    Sei un’Artista fantastica… Grazie dal più profondo del cuore per le tue magnifiche avventure!

  10. Valberici scrive:

    @Daniela: è uscito da qualche mese e si intitola Catching Fire…purtroppo non è ancora stato tradotto ed è un peccato perchè è un bel libro :(

  11. emy scrive:

    Licia, ma infatti fino al tour precedente, proprio la versione prima del tour The Resistance con le tre torri la scenografia aveva un senso, ci stava, aggiungeva, qui…è tutta scena e basta, stessa identica scaletta ogni sera, poca sostanza, troppi lustrini e specchietti per allodole. A che serve montare un super-iper-palco fine a se stesso se nemmeno cambi scaletta rispetto al tour precedente? A che serve andare in giro a dire che ci sarà l’orchestra per suonare exogenesis se non è vero, nemmeno più l’intro di New Born suona MAtt, lo fa Morgan. Un peccato secondo me che tu non li abbia scoperti prima perchè la differenza si vedeva già. Certo, fino a pochi mesi fa erano cmq stratosferici dal vivo, adesso gli pesa il culo pure andare a ripassarsi due canzoni vecchie. Han fatto tanto di pool per le setlist e le snobbano alla grande. E questo puzza di presa per i fondelli come la setlist puzza di “accontentiamo i fan dell’ultima ora di Twilight”.

  12. Cristina scrive:

    Ciao Licia, ho appena finito il 2* libro delle Leggende del Mondo Emerso! E’ semplicemente stupendo, la magia che trasmette la tua storia è mistica, quasi…..arcana, direi!
    Leggendo il tuo post, sono tuttta in frenesia…Chissà come continuerà! Comunque non voglio dirti solo ciò, sono tanto contenta che tu sia così tanto felice nella tua professione.. Anch’io vorrei trovare un lavoro che mi soddisfi giorno per giorno e non mi stanchi mai!!!! Anche se la vedo molto dura, qua in Italia(almeno per quanto concerne quello che mi piacerebbe fare nel futuro).
    In ogni modo io mi impegnerò, affinchè il mio sogno diventi realtà!
    *sussurra : shhh, non lo dire a nessuno mi piacerebbe fare la traduttrice*
    ^___________^
    __________________________
    Bacini
    Da Cris

  13. Davide scrive:

    Licia, vai pure con calma. Voglio dire è tantissimo quello che fai: 2 libri all’anno! Se ritardi un pò non c’è problema, ormai te lo puoi permettere :D

  14. yolima scrive:

    noooo che bello=)!!ci dovevo andare anch’io..ma ho un impegno:(:(

  15. Daniela scrive:

    licia ti devo chiedere una cosa che mi interessa molto!
    un po di tempo fa ci hai consigliato di leggere hunger games e io l’ho letto e mi e piaciuto tantissimo e volevo sapere se avevi notizie riguardo gli altri libri…se è uscito il secondo…
    rispondi perfavore!!!!

  16. Asia scrive:

    Infatti è per questo che i tuoi libri fanno sognare così tante persone! Ci metti il cuore… :)

  17. emy scrive:

    Riscrivo il commento qui dato che nel post precedente era OT (scusa, ma sono curiosa di sapere cosa ne pensi.
    Hai visto che tamarrata il nuovo stage dei Muse? Bei tempi quelli in cui a farla da padrona era la loro musica, ora metton su spettacoli solo per i seguaci arrivati da Twilight e per spillar soldi…che tristezza.

    • Licia scrive:

      Emy: no, non ho visto, ma io ho iniziato a seguirli da Absolution, che i puristi considerano l’inizio della fine. I due concerti che ho visto avevano delle discrete scenografie, ma francamente non ho mai percepito che gli “effetti speciali” sopravanzassero la musica, anzi. Il palco, i video proiettati me li sono dimenticati subito: la potenza di Assassin a Roma, la dolcezza struggente di Hoodoo a Verona me le ricordo ancora.

  18. ATNO scrive:

    1) Lucia, come ti invideio :)
    2) Non vedo l’ora che inizia il terzo libro di Leggende
    3) Non essere troppo apprensiva, lascerai Irene solo per un giorno. Beata te che vai a quel concerto! :P

  19. Simone scrive:

    Cosa più saggia non potevi dire.Se seguiamo i nostri hobby,e da questi ne troviamo un lavoro,lo faremo con più felicità senza costrizioni per il poi.

  20. zaraki scrive:

    belli i muse…! beh secondo me non c’è niente di più bello quando quello che si fa piace e viene spontaneo al di là del successo che avrà. beh irene saprà prendersi cura del papà dai tranquilla goditi il concerto!

  21. davide scrive:

    continua a scrivere licia <.< lo fai per tutti noi… ti vogliamo beneeee =D

  22. Ly scrive:

    Suppongo proprio di si! :-)

  23. Alissa scrive:

    ma Licia! Assolutamente è una cosa positiva!! Non devi scrivere con forza, sennò poi rischi di scrivere.. male, insomma. E comunque non ti preoccupare, i tuoi libri venderanno sempre! Continua cosi’, mi fa piacere che per te rimane un hobby… una cosa piacevole… E poi devi avere per forza… un pretesto per scrivere?
    Comunque, Buon Concerto dei Muse! E non ti preoccupare per Irene, sono convinta che starà bene anche con il papà o la nonna! XD

  24. Ludovico scrive:

    Naturalmente, e già te l’hano detto, ci fa molto piacere quello che hai detto. Se fosse un peso, non lo faresti così bene. Durante la scrittura, è bello scrivere ciò che ci piace e che siamo felici di comunicare agli altri, poi quando il libro esce, credo sarebbe preoccupazione di tutti sapere quanto vende xD

  25. mimi scrive:

    Post azzeccatissimo!! :D Cmq è vero Licia l’importante è che piaccia a te scrivere, che ti soddisfi pienamente e ti renda felice, completa… a me cmq fa sempre piacere prendere il tuo libro fra le mani, sfogliarlo e sapere che tu ami scrivere non solo per i soldi ma per te stessa e in parte per i tuoi fans :D
    Un’ ultima cosa : grazie di tutto, Licia…di tutte le emozione che mi hai regalato con i tuoi splendidi libri :D

  26. Livvy_94 scrive:

    Ciò che determina uno scrittore, è la semplicità con cui esprime i suoi racconti. La cosa importante non è la parola, ma il modo in cui la si usa.

    Ciao
    P.s.: Complimenti per il nuovo libro. E’ semplicemente fantastico! XD

  27. Lucia scrive:

    Non ho mai letto un post più azzeccato…proprio oggi dovevo fare una “relazione” in classe per “introdurre” l’incontro che terrà domani a scula mia,poichè quattro persone su dieci non hanno letto niente di suo dato che non amano il fantasy…alla mia affermazine”…lei è laureata in astrofisica, continua a studiare e prima di avere la bambina lavorava all’università, blablabla blablabla…” la prof m’ha risposto: ” bhè lei è una scrittrice, cioè, comunque lei di lavoro fa questo…cioè a volte i ricercatori blablabla…” e ci siamo messe a discutere su questo, alla fine le ho detto quello che ha postato qui sopra, che le avevo già sentito dire e l’ho messa bene o male a tacere…anche se è rimasta scettica…
    Comunque domani sarò in prima fila, prof di latino permettendo…

  28. Valberici scrive:

    E’ cosa altamente positiva che la scrittura diventi la tua professione…unica et esclusiva :P

  29. La Ele scrive:

    Licia anche io sarò a vedere i Muse! Ma tu dove sarai? Io settore rosso numerato.

    Per fortuna che scrivi solo per piacere e non per dovere altrimenti sai che brutti libri?

  30. Rocco scrive:

    E pensa che non riuscirai mai più a staccarti da tua figlia Licia, anzi più tua figlia crescerà più vorrai tenertela stretta.
    L’ho capito osservando mia madre.
    Ho 18 anni e mia madre non mi si stacca di dosso, se devo andare fuori dal mio paese per partecipare ad un raduno del mio club mi tocca dirgli quando esco, dove andrò, a che ora penso di tornare e così via. Che mi vuole bene è sicuro, ma forse un po troppo :-)

  31. Giulia scrive:

    Anche io ci sarò al concerto dei Muse!! Sto per cominciare il tuo ultimo libro, non vedo l’ora!!!

  32. spirit 95 scrive:

    cara licia anche a me piacerebbe fare lo scrittore e sono d’accordo. L’importante è: DIVERTIRSI E Così Si divertirà anke chi legge=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)=)

  33. Paola scrive:

    Da neomamma ti capisco io faccio fatica a lasciarla per andare a fare la spesa, comunque bisogna sempr ritagiare qualche momento per se…. e poi Irene starà benissimo. Per il terzo libro non sei in ritardo ma a noi fa piacere sapere che ci scrivi ogni sera perchè lo aspettiamo con ansia… Buon concerto

  34. Gary Sue scrive:

    L’importante è che il lavoro sia sempre piacevole.

  35. Gio scrive:

    sono d’accordo con dubhe97,artyfowljr e carolina….i libri non vanno scritti per guadagnare….ma per sè stessi….proprio come fai tu…ed è per questo ke saranno per sempre UNICI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :P :D :)

    • Licia scrive:

      Scusate, un appunto, sennò sembra che sono Santa Martire della Scrittura per Piacere :P
      Guadagnare con la scrittura è una cosa buona e giusta, che ha ovviamente il suo bel peso nella mia vita. Semplicemente, non è un pensiero che mi viene da fare durante il processo creativo. Ma mi viene, ah se mi viene, quando il libro esce in libreria

  36. Carolina scrive:

    Forse è proprio per questo che i tuoi libri piacciono tanto e tutti i tuoi fan ti ammirano non solo come scrittrice! Secondo me, nel momento in cui uno scrittore comincia a pensare al guadagno i suoi libri perdono la loro bellezza. Un libro dev’essere qualcosa di piacevole e non di forzato. Per cui sono d’accordo con “artyfowljr”! :)
    Beata te che vai al concerto dei Muse!! Mi sarebbe piaciuto tanto anche a me… Buon divertimento!!! :D

  37. Lorenzo R. scrive:

    P.S. Vedrai che Matt&co ti faranno passare le tue (più che comprensibili) paure :P
    Personalmente non vedo l’ora di essere a martedì sera :)

  38. Lorenzo R. scrive:

    Per come la vedo io non c’è niente di male nel pensare anche al “fattore-vendite” durante la stesura di un libro. Mi spiego, però: trovo giusto pensarci non in termini di “più vendite -> più soldi”, bensì come prospettiva di gradimento del pubblico. Se il libro vende molto vuol dire (generalmente) che è piaciuto, che tutto ciò che è nato dalla tua mente, tutto ciò che hai amato e trasposto sulla carta è diventato patrimonio anche di molte altre persone che, più o meno, lo hanno amato a loro volta.
    Certo questi fattori non devono influenzare la propria scrittura, altrimenti si finisce per scrivere le cose che piacciono al mercato e non a noi stessi ;)

  39. Dubhe97 scrive:

    Licia forse è proprio il fatto che scrivi libri per hobby che ti vengono così bene :) .
    Comunque non ti preoccupare per Irene di sicuro starà bene anche se sentirà la tua mancanza.
    BUON CONCERTOOO ;)

  40. artyfowljr scrive:

    Ahimè non so cosa dirti per il concerto…mia madre dopo quindici anni ancora non si fida a lasciarmi sola in casa per due ore, tipo. Sarà che lei è tutta strana, oppure è una cosa patologica delle mamme.
    Per quanto riguarda scrivere…credo si assolutamente normale per un bravo scrittore.
    Nel momento in cui scrivere ti dovesse sembrare una forzatura e dovessi iniziare a pensare più a cosa possa piacere che a quello che TU vuoi scrivere, metti giù la penna (o meglio, spegni il pc) e aspetta un momento migliore per scrivere.
    I libri scritti per commercio vendono, ma fanno male al mondo.

  41. W Paolini+Troisi scrive:

    Dai Licia che ci sono anchio a vedere i Muse !!! … ma sai perchè piacciano tanto agli scrittori ? pure alla meyer piacciono tantissimo…booo…

    Meno male che c’è una scrittrice con Saviano che non fa libri per vendere ! Ma dopo le Leggende e La Ragazza Drago hai gia qualche idea per una nuova trama !?!?

  42. Ziska scrive:

    E direi che è anche il motivo perchè TU, non solo l’autrice dei romanzi, piaci ai tuoi fan. E anche se è vero che l’autore dei nostri libri preferiti non ci appartiene, è anche vero che è bello sapere che il proprio immaginario è in mano a qualcuno per il quale prima viene la storia con i suoi personaggi e poi tutto il resto =)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>