Un po’ come Einstein

Interno sera. Lo studio di una pediatra. Ci sono alcuni bambini, un paio davvero molto piccoli. Uno avrà tre anni, maschio, riccetto, molto vivace. E poi ci sono io, col mio nuovo cappello.
Bimbo: “Perché porti il cappello?”
Io: “Perché mi piace. E poi, vedi?” dico togliendolo, “ho i capelli molto corti, e quindi d’inverno mi serve, che sennò ho freddo”
Bimbo: “E perché hai i capelli così?”
Io: “Mi piacciono, e poi sono comodi. La mattina non mi devo nemmeno pettinare”
Bimbo, pensandoci su: “Secondo me non dovevi farteli così i capelli”
Io: “Perché? Non ti piacciano?”
Bimbo, sorridendo, vagamente timido: “No”.

Davvero, davvero non riesco a ricordare perché non adorassi i bimbi alla morte, prima di avere Irene.

(P.S.
Il motivo del titolo sta qua, più o meno a metà articolo

37 Tags: ,

37 risposte a Un po’ come Einstein

  1. Ginene98 scrive:

    ile97: Grazie per i tuoi consigli, spero possano aiutarmi per gli esami!;-) In verità, comunque, non sono così in ansia… me la cavo molto bene in classe e la parlantina alle interrogazioni è davvero l’ultima cosa che mi manca. La mia paura, invece, sono gli Invalsi!!! Io sono lenta nei compiti in classe, perché sto molto attenta a non fare errori (più che altro orrori!) di vario genere e sto sempre a ricontrollare… Penso proprio che non ce la farò mai a consegnarli in tempo, ci metto troppo, soprattutto a quelli di mate!!! Oddio… che lumaca!

    • ile97 scrive:

      non aver paura per gli invalsi: sono l’ultima cosa che ti potrebbe preoccupare! anche se nei compiti in classe sei lenta, visto che sono semplici test a crocette, a collegamenti, o a risposte di un rigo, puoi finire in tempo! tanto farete delle prove di simulazione, se non le avete già fatte. io ti consiglio solo (se vuoi essere più sicura e hai paura di non finire) a italiano di leggere il testo una volta sola, se hai buona memoria, di ricontrollare appena hai finito tutto il compito e di non stare troppo sulle domande che sai di aver fatto bene. sul sito degli invalsi puoi trovare anche prove da fare a casa, se vuoi allenarti, e inoltre puoi confrontare anche i risultati e i voti. ma ti rassicuro per una cosa: i voti sono a fasce larghissime, e la sufficienza ce l’hai con poco (ma penso che tu non ti voglia accontentare della sufficienza, e ti dico che io ho fatto 5 errori a mate e son passata con 10); per matematica, devi essere abbastanza ferrata sulla logica, e scordati calcoloni complicatissimi, sono abbastanza semplici.
      scusa se ho fatto un discorsone :D

    • nava98 scrive:

      anke io ho il tuo stesso problema: le invalsi (a proposito il nome è maschile o femminile?).
      a scuola ne facciamo diverse di matematica degli anni passati ma nn mi sembra andare così bene… penso ke dovrò comprarmi un libro tutto di invalsi… ;)

  2. h2o scrive:

    Molto simpatico questo aticolo,e bè,stai tranquilla,i bimbi non lo dicono mai con cattiveria,oppure…non sanno neanche loro cosa stanno dicendo; ;)

  3. MatteoG scrive:

    Ile97, 16 anni era l’età della bambola o la tua, che in quell’occasione ti trasformavi in prete? :D

  4. ile97 scrive:

    ho risposto a Ginene98 e a Matteo

  5. theana scrive:

    ahahah io adoro i bambini proprio per questo:sono sinceri e non hanno paura di esserlo! :D

  6. Matteo scrive:

    I bambini sono un portento. A me un bimbo una volta mi ha dato 40 anni. Ehm

    • ile97 scrive:

      hahahaha! ricordo che io da piccola facevo sposare le mie bambole a 16 anni e alcune volte a 14! se penso ora alla mia logica mi viene da sorridere! :D

  7. Ginene98 scrive:

    Oddio! Non ci credo! Esce la Ragazza Drago, esce la Ragazza Drago… che bello, sembra impossibile! Se è in libreria a Giugno, credo proprio che me lo farò regalare dopo gli esami, ovviamente se passo con punteggi soddisfacenti… Mamma mia che ansia…
    Grazie per la splendida notizia, Licia!!! Non ci speravo più, anche se una vena di nostalgia c’è eccome… Uffa, ma perché quando finisco sempre una tua saga mi sento così vuota dentro? Cronache, Guerre, Leggende del Mondo Emerso… e tra un po’ non avrò più notizie neanche della mia Sofia, l’intrigante Fabio, Lidja e gli altri… è ingiusto, cavolo! Oh, quanto mi piacerebbe vivere tra le pagine di un libro…
    Bè, vorrà dire che questo cercherò di gustarmelo al meglio… e poi vivrò di ricordi! Complimenti per i tuoi fantastici racconti, Licia e in bocca al lupo per le storie future!!! ;-) Ciao!

    • ile97 scrive:

      ti posso assicurare che l’esame non è nulla! almeno per me è stato così! io ho studiato direttamente dal libro, sono partita circa 20 giorni prima, eravao la seconda classe. ho finito di studiare il giorno prima e non l’ho neanche ripetuta tutta insieme! all’esame non mi hanno chiesto quasi nulla, e sono passata con 9, quindi…non agitarti, studia bene, preparati sul tuo programma e non aver paura di non riuscire a fare le connessioni, perché probabilmente non cercheranno di metterti in difficolta. e in bocca al lupo!!

    • Bia scrive:

      più o meno la stessa cosa di ile, la cosa più utile è farti una mappa concettuale dei collegamenti in modo da averli ben chiari e magari farla vedere a qualche prof per sicurezza, per il resto è facilissimo

  8. Gio scrive:

    Davvero? Finito di scrivere un libro, in tre mesi arriva già in libreria?

  9. Roy scrive:

    Ciao a tutti , scusate se il mio commento non c’entra con l’argomento , ma sono stata in due librerie e mi hanno dato due informzioni diverse sull’uscita della ragazza drago 5 : una diceva che sarebbe uscito il 1 giugno e l’altra addirittura nel 2011 . Si sa già pressapocco una data più precisa ??? Grazie un bacio a tutti :)

  10. ile97 scrive:

    oggi abbiamo speso tutta la giornata scolastica per fare un’assemblea di istituto sul razzismo e sugli ultimi fatti…il problema è che nell’asseblea di istituto c’era un tale casino che non si sentiva nulla e oltretutto era pure organizzata male! il microfono era basso e sembrava che non sapessero cosa fare dopo aver detto le prime cose! a me l’argomento interessava e anche molto, ma nonostante mi sforzassi di ascoltare non c’era verso di capire un’acca! insomma, quella che doveva essere una cosa seria, importante e intelligente dove discutere delle nostre idee e parlare degli avvenimenti, si è rivelatu un nulla che, una volta tornati a casa, non ci ha portato nulla.

  11. Sen scrive:

    Troppo tenero il bambino! Io li adoro! <3

  12. kame scrive:

    la verità senza cattiveria è prerogativa dei bambini fino ad una certa età, poi grazie agli adulti imparano ad essere anche maliziosi e cattivi.
    anche perchè agli adulti da fastidio sentirsi dire la verità, prendendola come attacco personale, di solito.
    capelli lunghi o corti non fanno differenza, perchè di solito non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace.

  13. Elfo98 scrive:

    i bambini non sanno cosa sia un filtro nel parlare, loro non ne hanno e sono belli per questo :)

  14. ile97 scrive:

    ho risposto ad AleAle

  15. Ginene98 scrive:

    Anche io ho i capelli cortissimi! Me li sono fatti per Natale e mi danno un sacco di soddisfazioni… soprattutto in piscina, così evito di stare tre ore ad asciugarmeli! ;-) Le femmine della mia classe ce l’hanno tutti belli ricci e voluminosi e io, ovviamente, che devo andare sempre contro- corrente, ho preferito tagliarmeli. La mia cuginetta di 6 anni ha detto che sembro un maschio con i capelli così, bè… per lo meno è stato onesta… ma quando ha avuto i pidocchi due mesi fa… diaciamo che ha cambiato idea!!!
    Ciao!!!!!!!!

    • Licia scrive:

      Anni fa feci piangere una bambina con la sola potenza del capello rasato :P
      Era un’amichetta di mio cognato, che all’epoca aveva tipo cinque anni. Eravamo a casa dei nonni di Giuliano, e stavamo mangiando tutti insieme. Questa bambina mi fissava sconvolta, alla fine s’è messa a piangere ed è voluta andare a mangiare nella stanza accanto, sola con la nonna di Giuliano.

  16. anna scrive:

    sono d’accordo con Val! Piccolo OT: avete sentito che John Carter è stato un flop?

  17. Melissa Ian scrive:

    ahaha :-) la logica spiazzante dei bambini…!
    un abbraccio, spero di riuscire a scriverti presto, Licia

  18. AleAle scrive:

    A me il tuo taglio di capelli non dispiace per niente, anzi, trovo ti doni molto =) Tra l’altro ho notato che il tema del ”tagliarsi i capelli corti” ricorre spesso nei tuoi libri =) ha qualche significato per te ?

    • ile97 scrive:

      secondo me è perché di solito è considerato come un cambiamento, una decisione definitiva, un’azione di passaggio…
      comunque concordo con AleAle che ti dona moltissimo, e che non potrei vederti in altro modo! ;)

  19. ile97 scrive:

    commento fuori tema. scusate, ma volevo dire una cosa: c’è un caldo in giro! ma voi come vi tenete in forma in vista dell’estate?? O.O
    non c’entra manco una lettera con l’argomento, ma mi spinge la curiosità! ;)

  20. ile97 scrive:

    oddio puccioso! è dolcissimo quel bimbo! :D
    però solo se sono ben educati, io conosco una famiglia che non è proprio il meglio e i bambini sono maleducatissimi!

  21. Talitha96 scrive:

    Il bello dei bambini che non si fanno mai problemi, dicono sempre tutto :D Magari anche gli adulti fossero così u.u

  22. Toboe97 scrive:

    Hahahah, pensa positivo!
    Un adulto ti avrebbe risposto di sì, ma con aria schifata.
    Lui ha detto la verità.
    Tanto di cappello! (a proposito)

    • Licia scrive:

      Toboe97: ma infatti mica ci son rimasta male! Mi ha divertito un sacco! La cosa bella dei bimbi è questa, che ti dicono la verità, e non lo fanno mai con cattiveria, caratteristica che da grandi si perde completamente…

    • ile97 scrive:

      sono innocenti! :)

  23. Rossella scrive:

    Prima di avere Rebecca dicevo sempre “belli i bambini, specie quelli degli altri”. ;)

  24. Alberto scrive:

    BAMBINI,che magiche creature :D

  25. Valberici scrive:

    Eh, ma voi fisici con ‘sti capelli proprio non avete mezze misure… :P

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>