La difficoltà di farsi un idromassaggio a Roma

Off topici: siccome, nonostante quel che dico a Irene tutte le sere quando le racconto Pinocchio, certe bugie hanno le gambe lunghissime, specifico a chiare lettere che questo è un Pesce d’Aprile. Non sono tradotta in inglese, indi per cui la Le Guin credo non abbia la più pallida idea di chi io sia, e, anche se lo sapesse, dubito fortemente che potrebbe mai essere interessata a scrivere qualcosa a due mani con me. Ne approfitto però per consigliarvi Le Tombe di Atuan, un libro meraviglioso, tra i migliori fantasy – e libri tout court – che abbia mai letto. Confesso per altro che il monastero in cui viene rinchiusa Talitha è un po’ ispirato a quello di Tenar.
La seconda cosa, è che questo aprile sarà abbastanza denso in mie presentazione. A breve le troverete segnalate in homepage; anyway, mi vedrete a Roma e a Gubbio.

Il Post del Giorno: quest’anno io e Giuliano festeggiamo il quinto anniversario di nozze. Dopo aver vagliato varie opzioni, tipo sabato c’è venuto in mente di fare una mezza pazzia: regalarci una notte in un albergo figo di Roma. Può sembrare una cosa strana, ma viviamo nella città più bella del mondo, della quale godiamo il 99% delle cose peggiori e intorno all’1% delle cose belle, per una sera vorremmo invertire il rapporto.
Stabilito il budget, abbiamo tirato giù una lista dei caveat, riassumibili in un’unica richiesta: la vasca idromassaggio per due in stanza. È che l’abbiamo provata in viaggio di nozze – in verità era l’idromassaggio sul ponte della nave, ma era una giornata di vento, non c’era nessuno, e quindi ce la siamo goduta solo noi – e vorremmo ripetere l’esperienza. Non ci sembrava una richiesta particolarmente esosa o eccessiva. Nella nostra ingenuità pensavamo ne avremmo trovati a pacchi, di hotel così. Magari non ci saremmo stati nel budget, piuttosto.
Cominciamo la nostra ricerca. E praticamente da subito iniziamo a familiarizzare col sito medio di albergo fighetto. Che è fatto di orrende presentazioni in Flash e foto che trovi nel vocabolario alla voce “immagini esplicativa di nulla”. Tipo che nella sezione Gallery, invece delle foto dell’hotel, c’è un pregevole servizio fotografico sui monumenti della città. Voglio dire, il Colosseo lo so com’è fatto, del resto ho scelto di venire a Roma, no? Magari mi interessa di più sapere come sono le tue stanze, altrimenti, se il punto è solo stare a Roma, me ne vado ad una qualsiasi pensione di dubbia reputazione che sta alla Stazione Termini.
Ma, per fortuna, qualcuno pubblicizza la mercanzia.
“Abbiamo una splendida stanza arredata da Guru del Design”. Beh, vediamola. C’è una sola foto. Della testiera di un letto illuminata da un neon viola. Fine. Giuro.
“Rilassatevi nella splendida vasca da bagno in stile pompeiano”.
Vado a vedere la foto, perché francamente non riesco a immaginarmi lo “stile pompeiano”. La foto mostra un’inquadratura storta di un asciugamano bianco e due flaconi di bagnoschiuma. Ah beh.
Ma fossero solo le foto…Le descrizioni delle camere a volte prendono tre righe. “Pregiata camera da 20 mt con tutti i comfort”. Sopra, foto di Piazza S. Pietro. L’unica cosa che non manca mai nella descrizione dei bagni è la nota che ti specifica la presenza di “morbidi accappatoi e due paia di ciabatte”. Roba che magari poi il bagno è un cubicolo pressofuso in plastica – esiste, ho le prove – ma dentro ci entrerai con un morbido accappatoio e le ciabatte, vuoi mettere lo stile?
Ma non si tratta solo di questo. È anche che proprio l’idromassaggio per due sembra una rarità a prescindere. Abbondano invece le piscine sul terrazzo privato. Siamo a Roma, no? La città del sole nel paese del sole. E io ho quest’immagine: io che esco dalla piscina sul tetto alle 23.00 del 14 Aprile. Fuori, 10° Celsius. Chissà se nel prezzo della camera è compreso il cameriere che ti scongela con l’asciugacapelli.
Comunque. Dopo un intero pomeriggio di ricerche, siamo riusciti a identificare tre alberghi che combinano un prezzo coerente col budget iniziale e la sospirata vasca idromassaggio. Riusciranno i nostri eroi a prenotare? Lo scopriremo solo vivendo.

18 Tags: , ,

18 risposte a La difficoltà di farsi un idromassaggio a Roma

  1. Nihal96 scrive:

    Auguri!!!!
    Anche io ho letto tutta la saga della DeGuin e confermo che è molto bella! però non avevo fatto caso alla somiglianza dei due monasteri…

  2. Giorgio scrive:

    Li ho letti quasi tutti i libri di Ursula Le Guin! Sono davvero stupendi, hai dato un buon suggerimento di lettura! Ah, Buon Anniversario!

  3. Nihal scrive:

    Auguri ! io voglio andare avivere a Roma … pensavo che a Roma ci fossero questi hotel strafighi da film americani con magari una bella vetrata che da sulla città .. ma che dire emh.. buona fortuna

    • Licia scrive:

      Intendiamoci, gli alberghi fighissimi abbondano; scarseggiano le foto che li descrivono per bene, e le vasche idromassaggio per due. Poi, diciamoci anche che alcuni di questi hotel hanno prezzi decisamente off limits…questo, ad esempio, non oso neppure immaginare quanto costi…
      http://www.romecavalieri.it/suites.php

    • Ziska scrive:

      A parte che le suite sono più grandi di casa mia, ma… me cojoni! ma avete visto cosa NON e’ la terrazza della Planetarium Suite? Per non parlare della Penthouse…

      No, no, queste cose non vanno viste, fanno male alla salute >__<

  4. Talitha96 scrive:

    Inizio augurandoti un felice anniversario :D
    Per il resto mi chiedo come mai questi pesci d’aprile, se si divertano a farne ._.
    Poi non credevo che fosse così difficile trovare un hotel con idromassaggio a Roma, ma da quello che scrivi mi devo ricredere.. Magari segui il consiglio di Lauryn e vai a vedere l’hotel di persona ;D

  5. francy94 scrive:

    Per la presentazione della Ragazza Drago 5 verrai anche a Genova? Spero di si :)

  6. Lauryn scrive:

    ti posso rispondere in una parola, il problema è uno solo: che i romani non investono sufficientemente nel web, te lo dico io che sono nel mestiere e che di romani (te a parte) ne ho incontrati molti che volevano il sito per poche lire, e il risultato è questo: siti fatti dal cugino del fratello e che non dicono niente di niente.
    tanto spendono, tanto guadagnano… = 0.
    spero tu riesca a trovare un bell’albergo, ma mi sa che ti tocca andare a vederlo di persona -_-

  7. ile97 scrive:

    è incredibile che se ne trovino pochi di begli hotel a Roma, città bellissima e capitale d’Italia! comunque una bella trovata la cosa del giorno in hotel, almeno è una cosa diversa!

  8. Nissillumo scrive:

    Alberghi senza idromassaggio?!? Naaa, sicuro, e’ colpa di alemanno! Anche se esistevano prima di lui, doveva tornare indietro nel tempo e sistemare le cose mortacci sua!!!!

  9. Sophie scrive:

    Wow! beh spero ke riuscirai a trovare l’albergo giusto ma nell’attesa… BUON ANNIVERSARIO!!!!! :D

  10. Joe scrive:

    Licia scusa sono fuori tema, ma la mia curiosità non ha limiti: notizie della ragazza drago?!?!?! :) :):)

  11. Simone scrive:

    Ti offendi se ti dico che scrivi troppe volte “tipo”?

    • Licia scrive:

      tipo? :P
      No, davvero, grazie, adesso rileggo meglio, stamattina ero un po’ distratta.

  12. Francesco Roghi scrive:

    Lo posso dire? Io mi sono divertito a vedere la gente che ci cascava XD

    E comunque, ciao ciao e grazie per tutto il pesce :D

    X-Bye

    • M.T. scrive:

      Carino il pesce d’aprile di FM, soprattutto stare al gioco della redazione, ma anche pericoloso: certi scherzi dopo anni ce li si tira ancora dietro -.-’
      Vuoi vedere che nonostante sia stato detto che fosse uno scherzo, fra qualche tempo ci sarà chi chiederà a Licia come va la collaborazione con la LeGuin :P ?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>