È la fine di un’epoca

Oggi mi verrà conferito il titolo di dottore di ricerca; avrò la mia bella pergamena e potrò fregiarmi del Dr., con la lettera maiuscola, nelle mail che manderò ai colleghi stranieri. Sì, in effetti la difesa della tesi è avvenuta praticamente un anno fa, ma i tempi sono questi; non è l’università che ti conferisce il titolo, ma il MIUR.
Ammetto che è un momento importante. Innanzitutto perché è una cerimonia bella; si tiene a Villa Mondragone (ve la ricordate, sì? Ci ho ambientato un bel po’ del primo e del quinto libro de La Ragazza Drago), e poi ci sono tutti i professori togati. Tutto sommato, è anche un momento un po’ triste, perché non avete idea di quanta gente non venga a ritirare la pergamena perché è emigrato verso altri lidi, nei quali il ricercatore non viene considerato una specie di parassita della società.
La cosa però che rende particolare questo momento ai miei occhi è che si chiude davvero un ciclo. Gli esami non finiscono mai, certo, ma il dottorato rappresenta il vertice dell’educazione italiana. Puoi prenderne un altro, ma puoi prendere altre lauree, ma resta il fatto che in linea di massima, conseguito il dottorato, non sei più uno studente. Si chiude una storia che volendo si può far partire dalla bellezza di ventisei anni fa, quando misi piede nella scuola pubblica italiana. A voler essere più realisti, chiude l’arco degli ultimi tredici anni della mia vita, dedicati con alterne vicende alla fisica.
La vita mi ha portato altrove, faccio due lavori, e ormai non dedico più le canoniche otto ore lavorative all’astrofisica, un po’ per scelta, un po’ per necessità (molto per necessità, in verità). Ma il cielo stellato e il suo studio fanno parte di me. A guardare il mio curriculum si potrebbe credere che feci un errore diciassette anni fa, quando decisi di fare fisica all’università. E invece la scienza fa parte della mia vita, più passa il tempo più me ne rendo conto, le devo moltissimo di quel che sono, le devo persino la scrittura. Anche se ne non la pratico più come prima, resta qualcosa di profondamente radicato in me. Le ho sacrificato molto in questi anni, le ho dedicato ore di vita e lacrime, ma non posso dire che non ne sia valsa la pena, anche solo per avere infine questo dottorato, o per il mio articolo (e quelli che verrano a breve, si spera). Ci sono cose che non si monetizzano, cosa che agiscono in te ad un livello più profondo. L’astrofisica è questo.
Vi lascio con un video che in qualche modo è emblematico di cosa sia la scienza per me: meraviglia, fonte di riflessione, bellezza. Grazie ad Amedeo Balbi che l’ha segnalato.

Further Up Yonder

Chiudo con un avviso; venerdì 30 novembre, ore 17.00, potremo parlare un po’ presso l’Auditorium Cassa Rurale Bassa Vallagarina ad Ala (Tn). Non sarò fisicamente presente, faremo il tutto via Skype. Il perché è presto detto: continuo a passare venti minuti ogni mattina a tossire come non ci fosse un domani, manco fumassi da vent’anni. Evidentemente, il virus parainfluenzale ancora non ha mollato la presa. Metteteci pure che ho vinto altre due settimane di fisioterapia, e capirete perché preferisco riguardarmi ancora un po’. Purtroppo il tour nordico di due settimane fa è stato davvero massacrante…Bon, se vorrete esserci, io sarò onorata :) .

20 Tags: , ,

20 risposte a È la fine di un’epoca

  1. Paolo scrive:

    Mi spiace che questi miei auguri arrivino in ritardo,ma spero siano comunque ben accetti :) complimenti per il dottorato,capisco quanto sia importante questo passaggio,da ancora “misero” studente triennale in biologia quale son io :) colgo l’occasione per ringraziarti per la splendida possibilità che mi doni con i tuoi libri di poter evadere spesso da una realtà che,tra esami universitari e problemi di vita quotidiana,fa venir voglia di volare nei cieli sconfinati del Mondo Emerso :)

  2. Eleonora scrive:

    CONGRATULAZIONI Dr.!!! ;)

    E in bocca al lupo per gli articoli futuri! :D

  3. Nashira99 scrive:

    Licia è bellissimo!!!*-*
    sono contentissima per te;dopo tanto tempo hai raggiunto un tuo importantissimo obbiettivo.Un ottimo traguardo=)
    complimenti Dottoressa Troisi=)

  4. Rika93 scrive:

    Io ovviamente leggo i tuoi post giorni e giorni dopo… Beh complimenti per questo titolo, davvero :D

  5. Stefano Moretti scrive:

    Congratulazioni anche da parte mia… ora sei “titolata” a parlare in TV di Fantasy e di Astrofisica, oltre che capace di farlo senza confondere l’uno con l’altra, come fanno certi sedicenti “divulgatori scientifici”!

    (A proposito, mi mancano un po’ i tuoi “spiegoni” sull’Universo… a quando uno nuovo?)

  6. Vero96 scrive:

    I miei più sentiti complimenti Licia, ti meriti questo e moltissimo altro.. Spero raggiungerai tutti i tuoi tragurdi <3

  7. Valerio scrive:

    Dr. Troisi. Alle 21.05 su canale 5 (?)

  8. bene scrive:

    *E complimentissimi :D

  9. bene scrive:

    il video è da brividi. **

  10. Francesca scrive:

    I miei complimenti, Licia :D Sono contenta per te, e per la passione che vedo che senti in tutti gli ambiti della tua vita, Congratulazioni PER TUTTO.

  11. Valberici scrive:

    E se tra qualche anno avrai un po’ di tempo a disposizione puoi sempre far ripartire la storia. Andare all’ università da quarantenni è assai divertente, non si hanno pressioni di alcun tipo.
    Comunque, complimenti Licia un bel traguardo raggiunto. :)

  12. cate scrive:

    Comunque spero che ti rimetterai in fretta!

  13. cate scrive:

    Tanti auguri in ritardo!
    Noooooooo! Io che speravo di vederti!!!!!!!!!!! =(

  14. marianna scrive:

    grande licia! ci fai sempre essere orgogliosi di te! :)
    grazie per avermi insegnato a non arrendermi mai!

  15. Nihal scrive:

    Ma è bellissimo !!!!!!! Sono molto felice per te …. Una cosa sola non ho capito vuoi ancora continuare a studiare oppure no ?

  16. ally scrive:

    Tantissimi auguri!!!
    Mio fratello ha fatto la cerimonia di laurea venerdì scorso, avevano tutti la toga e il tocco :)

  17. mark scrive:

    tantissimi auguri Licia!!!

  18. Yoel scrive:

    Licia siamo tutti molto felici ed orgogliosi di te.
    Sono sicuro che questo dottorato te lo sei proprio sudato e quindi anche molto meritato.
    Sei davvero una persona che riconosce il valore profondo delle cose che ha attorno e riesci a rimanere umile nonostante il tuo straordinario successo.
    Ti auguro di raggiungere tutti i tuoi traguardi.
    Hai tutti i miei complimenti.
    Auguri per il tuo dottorato.

  19. Axelander scrive:

    Tanti auguri per la tua nomina. Te lo meriti davvero. Ora sui libri puoi anche scrivere dottoressa :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>