Il ritorno del Mondo Emerso

Ad Aprile faranno dieci anni dalla pubblicazione di Nihal della Terra del Vento. Sono dieci anni che faccio questo lavoro. Da un lato mi sembrano tantissimi, dall’altro mi pare siano volati. Scrivere, e pubblicare, ormai fanno parte del modo in cui definisco me stessa, e non so immaginarmi a fare altro se non raccontare storie. D’altra parte, mi sembra ieri che, con quindici chili più di adesso addosso, varcavo le porte del Lingotto assieme ai miei, a Sandrone, Massimo Turchetta e Marco Giusti, per la prima presentazione della mia vita. Ne sono successe di cose, da allora.
A partire dal 20 Febbraio, sarà disponibile la ristampa dei tre volumi del Mondo Emerso; visto che mi sa che alcuni di voi all’epoca della prima uscita non sapeva leggere – urgh, la vecchiaia… – vi ricordo i titoli: Nihal della Terra del Vento, La Missione di Sennar, Il Talismano del Potere.
Voi direte, vabbeh, una ristampa, e capirai. No, perché c’è un elemento di novità, un grosso elemento di novità, che potete vedere qua sotto.

L’autore delle illustrazioni di copertina si chiama Corrado Vanelli. Mi rendo conto che si tratta di un grosso cambiamento, che siete abituati a vedere il Mondo Emerso in un modo completamente diverso; io però ho amato queste illustrazioni fin dal primo momento in cui me le hanno mostrate. Mi piace soprattutto Nihal, perché l’artista ha colto di lei elementi che secondo me fin qui non erano stati mostrati, ma che erano presenti nel personaggio fin da principio. È questa la cosa bella del passaggio della cretività da un medium all’altro, da un artista all’altro: che ognuno aggiunge un pezzetto, mette in luce un aspetto diverso del progetto iniziale. Io sono stata fortunata, e in tutte le incarnazioni che il Mondo Emerso ha avuto negli anni, c’è stato sempre un arricchimento. Le illustrazioni di Paolo hanno innegabilmente modificato il modo nel quale percepivo il Mondo Emerso, influenzando anche le mie storie. Il Mondo Emerso, l’ho sempre detto, continua a essere vivo in me, anche se negli anni ho parlato d’altro e ho sterzato verso nuovi lidi; non può essere altrimenti, visto che è grazie a lui che sono stata in grado di intraprendere questa carriera. Per cui, chissà se in futuro non sarò influenzata anche da questo nuovo modo di vedere i miei personaggi. Per ora me li godo in questa nuova incarnazione, e spero ve li godiate anche voi.

59 Tags: , , , , ,

59 risposte a Il ritorno del Mondo Emerso

  1. talitha scrive:

    inizio dicendo che amo tutti i tuoi libri e l’unico che non ho letto è nashira4,
    comuque le nuove copertine sono….prive di….di quel qalcosa che rendeva fantastiche le altre

    • talitha scrive:

      SO CHE DETTO COSI NON HA SENSO, MA INTENDO DIRE CHE LE ALTRE TI INVITAVANO A PRENDERLE SOLO PER L’IMMAGINE MENTRE QUESTE…COMUNQUE DEVO DIRE ESSERE MOLTO BEN FATTE

  2. Lilith scrive:

    Mi dispiace, io tu amo e amo i tuoi libri. Credimi quando ti dico che nn ho nulla contro questo autore… Ma nn mi piacciono, mi dispiace ma quelle di Barbieri erano molto più belle. Io ho anche ricomprare i libri con le nuove copertine ma messi uno vicino all’altro posso dirti che nn reggono il confronto. Barbieri aveva colto un anima diversa… Più attrattiva e forse più intima.

  3. leo scrive:

    licia ma dopo le storie perdute scriverai un altro libro??

  4. DarkAthenaNike27 scrive:

    Ciao,Licia,le nuove copertine,prese singolarmente e senza conoscere la storia,sono molto belle,ma se io immagino che quelli che vedo sono Nihal,Ido e Sennare che ho conosciuto nella storia mi si attorciglia lo stomaco:é come vedere una bellissima torta con tanta panna sopra e,quando l’assaggi,ti ritrovi in bocca il peperoncino.
    Soprattutto Nihal,non riesco a figurarmela in questo nuovo aspetto nel primo volume,quando é ancora una macchina da guerra assetata di vendetta;tale immagine l’avrei potuta accettare nel terzo volume,quando trova la serenità con Sennar.
    Ps:so che l’articolo é stato scritto un anno fa,ma sono state cambiate anche le copertine di “Le guerre del Mondo Emerso”?

  5. Mareth scrive:

    In verità sono belle sia le prime copertine che quelle dell’ultima ristampa…giusto motivo per averle tutte :-)

  6. Valentina scrive:

    Mi dispiace, ma quando in libreria ho visto le nuove copertine non ho saputo trattenere l’orrore.
    Diciamocela tutta, se non fosse stato per le superbe illustazioni di Barbieri ora non saprei nemmeno chi è Nihal- da studente in Accademia non ho potuto fare a meno di essere attratta più dalle copertine che dalla trama riportata in quarta.
    Indubbiamente dietro questa scelta ci saranno ragioni che non spetta a me discutere, ma continuo a preferire la visione del buon Paolo!

  7. Chiara scrive:

    Ciao!!
    Ho appena finito d divorare l’ultimo capitolo delle Guerre del Mondo Emerso!! *-*
    In meno di due settimane ho letto tutte e due le trilogie, e ammetto che se mi sono decisa finalmente a comprarle è tutto merito delle nuove copertine!! Sono bellissime!!
    Detto ciò avrei una domanda: è prevista una ristampa con nuove copertine dello stesso autore anche per Le Leggende del Mondo Emerso??
    Le vorrei leggere, ma sono una maniaca di libri e gradirei avere tutte e tre le trilogie con lo stesso tipo di copertina!
    Ti prego dimmi che le faranno!!! *-*

  8. Maverick scrive:

    Per quanto mi riguarda ritengo i nuovi disegni veramente ben realizzati, seppur molto diversi dai precedenti. L’aspetto di Nihal che viene mostrata interamente nella sua bellezza non ha nulla da invidiare alla precedente rappresentazione. Il nuovo disegnatore ha voluto mostrare come la “nostra eroina” seppur costretta a duri allenamenti e sanguinarie battaglie conserva integra la sua bellezza, una bellezza d’animo che si riflette all’esterno del suo corpo lasciandolo bellissimo e integro anche di fronte alle sue mille peripezie.
    Sono contentissimo di questa ristampa e andrò proprio oggi ad acquistare la trilogia anche per le nuova grafica aggiornata e ancora più bella.
    Complimenti ancora all’autrice di questi spendidi racconti.

  9. Serena scrive:

    Ciao Licia,
    che tu sappia sarebbe possibile reperire le illustrazioni senza la stampa del titolo? Quella di Nihal è davvero meravigliosa, sarebbe bello avercela senza la scritta best seller stampata in testa xD
    Comunque complimenti per il lavoro che fai, ti seguo dall’inizio, cioè metà della mia vita e ti auguro di continuare così :)

    • Licia scrive:

      Forse si può provare sul sito dell’autore, ma l’ultima volta che ci avevo guardato mi pare non ci fossero.

  10. Sofia scrive:

    Ora che ho avuto modo di vedere dal vivo questa nuova grafica, ripeto e ribadisco: Barbieri è decisamente migliore. Per come avevo letto la trilogia e per come mi ero immaginata i personaggi, queste nuove copertine mi sembrano totalmente estranee. Le tre trilogie del Mondo Emerso sono tra i libri fantasy più belli che io abbia mai letto. Sono fantastici, ormai sono parte di me, della mia personalità e del mio carattere. Nihal l’avevo immaginata esattamente come Paolo l’aveva raffigurata: caparbia, decisa a farsi valere sulle opinioni e su tutti. La sua espressione truce evidenzia la determinatezza e le ombre che da sempre le annebbiano la mente. In queste nuove copertine, invece, sembra docile e femminile, troppo per il ruolo e il carattere che emerge dalle frasi del libro. Non riesco a vedere in lei la ragazza che ha visto Livon morire, che si lanciava in battaglia, che si è tatuata le ali di drago, quella che ha amato Sennar come nessuno e che gli ha dato un figlio. Per non parlare di Sennar, che sembra un bambino. La sua personalità non viene messa in evidenza; sembra candido, pulito. Dov’è finito il ragazzo che è partito per il Mondo Sommerso portandosi come ricordo di Nihal una cicatrice sul volto? Il mago che ha superato se stesso e che ha scritto le Cronache del Mondo Emerso, raccontando la storia sue e di Nihal? Se i capelli fossero stati scuri, l’avrei decisamente scambiato per Lonerin, un personaggio che, per gran parte della storia, considero VERAMENTE infantile. E Ido? Nelle immagini e nelle raffigurazioni di Paolo è il guerriero astuto e vissuto qual è. Non so, questa sua nuova immagine non mi trasmette nulla della leggenda che nel libro aveva un ruolo DECISAMENTE rilevante: è stato come un padre per Nihal, si è preso cura di San, ha amato Soana e le è stato accanto fino alla fine. Colui che si è pentito dell’alleanza con il Tiranno e che ha passato la vita cercando di rimediare al suo errore. Non sembrano loro, mi dispiace, rimango fedele al buon caro Paolo Barbieri.

  11. nihal scrive:

    No!!!!!!!!
    Proprio non ce la faccio!!!
    Le copertine di questo artista sono stupende,non c’è che dire pero…..non so manca qualcosa….
    Quelle di Barbieri mi piacciono molto di più,anche perchè Nihal sembra una bambina e poi l’illustrazione di sennar non da l idea del giovane mago arrogante.
    IN poche parole voto per Barbieri ma vado comunque a comprarli perchè anche queste sono stupende!!
    P.S:tanti auguri al mio adorato mondo emerso (a proposito è la mia saga preferita) :D

  12. Hera scrive:

    Si, ma…le copertine sono inguardabili!
    Barbieri che fine ha fatto?
    Nihal sembra una ragazzuola di appena sedici anni (e che fine hanno fatto le orecchie lunghe?), Sennar un fighetto/galletto, il terzo non so neppure chi sia (che sia il suo maestro d’armi all’accademia?).
    Meno male che ho la prima edizione!

  13. emanuele scrive:

    Queste illustrazioni sono davvero bellissime! Le immagini di paolo sono meravigliose e ci hanno illustrato un mondo intero, ma vedere le cose attraverso altre immagini è anche yna bella cosa! Nihal è davvero fantastica…domani corro in libreria…di nuovo!

  14. Valentina scrive:

    Purtroppo non riesco ad accettare la scelta. I nuovi disegni sono seza ombra di dubbio bellissimi, ma non riesco a vederli con gli stessi occhi: non mi suscitano le stesse reazioni delle copertine di Barbieri. Mi appaioni piatti e distanti, come tratti da un altro mondo e ridimensionati per farli stare afforza in un altro. Per non parlare dei difetti base: le orecchie di Nihal sono tutt’altro che lunghe e appuntite, la spada non è la SUA spada, e Ido, bhe….. non è Ido: non ha niente che possa esprimere la sua forza, determinazione, carattere…. Sennar tra i tre è il minore dei mali: probabilmente non ha difetti oggettivi, ma per me resterà solo quello di Paolo.

  15. ABC scrive:

    Davvero molto belle le copertine. Mi piacciono tantissimo. Per fare un paragone letterario i personaggi di Paolo Barbieri mi ricordano l’Iliade. C’è una forte epicità. Mentre i personaggi di Vanelli mi ricordano l’Eneide. Spicca una fortissima Humanitas. Che grande svolta. Ma come mai non lavori più con Barbieri? Avete bisticciato?

    • Licia scrive:

      Non è che non ci lavoro più; è che per questo specifico progetto, cioè la ristampa, la Mondadori ha pensato che fosse una buona idea cambiare la veste grafica, per dare un valore aggiunto. Del resto, Paolo il Mondo Emerso l’ha illustrato in tutte le salse, ha dato veramente tutto quel che poteva. Nashira4 sarà sua, per dire.

  16. Nihal Dovahkiin scrive:

    Le sopracciglia di Nihal dovrebbero essere blu troppo, a causa del colore dei capelli. Perché le sopracciglia sono delineati? Nihal è un mezzelfo con le orecchie a punta e grandi. Lei è un guerriero sfregiato e il corpo muscoloso. Questo nuovo è molto delicato per una donna che fa intensi allenamenti fisici. Licia non credi?

    (Mi dispiace per il mio italiano, io sono dal Brasile e sto usando il traduttore)

  17. FeD scrive:

    Uhmmm Nihal è molto convincente! Sennar e Ido non so o.O in Sennar soprattutto non riesco a trovare il personaggio che ho sempre immaginato. Comunque a livello tecnico sono eseguiti molto bene! ps. è vero, Sennar assomiglia a Brad Pitt XD

  18. Rocco scrive:

    Ciao Licia,
    Inizio con il dire che le copertine di Paolo Barbieri sono meravigliose, ed è merito suo l’amore che è nato in me per l’illustrazione digitale, come è merito tuo l’amore per la lettura.
    Forse questo tipo di illustrazione non piacerà a tutti, perché sembrano più foto che disegni, ma quando li ho visti non nascondo di essermi emozionato, sembra quasi che l’autore abbia impresso i pensieri e i caratteri dei personaggi, mostrandoceli quasi nella loro intimità, un attimo proprio estrapolato dal libro. Non so perché ma anche le ombre, quell’atmosfera un poco cupa attorno a loro mi ricorda i quadri di Caravaggio XD
    Adoro questo nuovo modo di conoscere i nostri fantomatici personaggi del mondo emerso, che pensavamo di aver visto in tutti gli aspetti immaginabili , ma che in verità come abbiamo appena visto c’è ancora tanto che è stato celato e che può essere ancora emozionarci :)

  19. Raffaele Dassisti scrive:

    Puoi approfittare dei nuovi disegni più belli per riscrivere meglio il libro!

    • Minerva scrive:

      riscrivere meglio il libro???
      credo che non ce ne sia assolutamente bisogno!!!

      tanti auguri a tutti i personaggi del mondo emerso che sono nati dalla fantasia di Licia Troisi!! <3

      -Minerva

    • talitha scrive:

      concordo pienamente:i libri non potrebbero essere scritti meglio

  20. Aurora98` scrive:

    Mi picciono e credo che comprero`l edizione ,ma non so… c`e`qualcosa che non mi convince… .
    Le illustrazioni di Paolo mi sono entrate nel cuore ormai ed e` difficile abituarsi ad un nuovo modo di rappresentazione dei personaggi,ma in fondo sono sempre loro.
    P.s. Tanti auguri alle Cronache!<3.

  21. Aster scrive:

    Di certo è bello il modo in cui sono fatti, ma sinceramente preferisco Barbieri, insomma, dopo esserci abituati a lui non si può cambiare :) penso che mi sarebbero piaciuti di più se fosse stata così la prima edizione, ma indubbiamente questi non sono i personaggi del mondo emerso, se li osservo bene (cliccando sull’immagine) noto che non assomigliano per niente a quello che mi aspettavo (i disegni di Barbieri) vabbè auguri Cronache e complimenti Licia! :)

  22. Francesca scrive:

    MI PIACE!
    Mi piace molto l’illustrazione di Nihal perché emerge sia la delicatezza e e la malinconia della protagonista (il volto) che comunque la sua forza (la mano sull’elsa della spada: una mano forte e muscolosa anche se aggraziata)

    Mi piace Ido ma … non mi sembra Ido. Forse perché io me lo immagino diverso.

    Sennar… eh, beh beh. Sì direi che sì, mi piace. Anche se sembra un bambino c’è da considerare che lui e Nihal sono MOLTO giovani quando si svolgono i fatti, degli adolescenti. Insomma. CI sta ci sta. Mi piace :)

    In generale mi piace molto lo stile di questo artista, perché sembra di stare di fronte a dei ritratti a olio. Meno azione e più cura dei dettagli. Sì sì sì. Bello.

  23. Rapsodia in Blue scrive:

    Personalmente quelle di Nihal e Ido mi piacciono molto. Quando ho aperto il post oggi pomeriggio per un attimo sono rimasta spiazzata, perché le copertine di Barbieri le ho sempre trovate meravigliose e soprattutto, dopo dieci anni, simbolo del Mondo Emerso. Ma devo dire che apprezzo moltissimo questa nuova edizione. Il volto di Nihal ha qualcosa di estremamente affascinante, saranno gli enormi occhi viola che sembrano esteriorizzare quella giovane mezzelfo ancora ingenua ma profondamente determinata, mentre Ido mi colpisce per l’aspetto saggio e un po’ ‘da stregone’ al tempo stesso. Sennar, chetepossodì.. io sono follemente innamorata di quella rappresentazione di Barbieri nel libro illustrato delle cronache, sono di parte ahah :P E i capelli in questa illustrazione sono molto David Bowie style!
    Comunque, complimenti al nuovo artista!

    P_s: Molto curiosa dei tuoi prossimi progetti.. ;)

  24. _sibi_ scrive:

    bho, leggendo i commenti ho notato che è già stato detto un sacco, ma ciò non mi impedisce di dire la mia (troooppa tentazione):D
    Queste copertine non mi piacciono, ci sono alcuni elementi interessanti e certo fanno riflettere su aspetti nuovi, ma non sono loro. Cioè, Nihal non è fatta così, Ido neanche (ma gli GNOMI, perchè di gnomi si sta parlando, non portavano mica le treccine, nel Mondo Emerso?)e Sennar proprio non ha niente a che fare col Sennar di cui ho letto. Bho, sarò io strana, ma non mi ci sono ritrovata. Non che non siano delle bellissime copertine, ma mi ero abituata ad un’altra visione del Mondo Emerso, e non è facile sostituirla. Vannelli ha certo avuto un grande coraggio, e mi dispiace che abbia ricevuto così tante critiche, ma il problema dlle sue copertine non è che sono brutte, ma che sono nuove, e il nuovo spesso spaventa.

    PS. io non sono molto esperta dei disegni di Brabieri, il mio giudizio si basa sulle copertine e poche immagini, che però sarano sempre nel mio cuore, perchè quelle vogliono dire Licia. Parlano dei tuoi libri e delle emozioni che mi hanno suscitato, parlano di pomeriggi (=giorni interi :P ) passati a leggere con mia madre che mi urla di uscire di casa,parlano di attese e di gioie. Parlano del giorno in cui ti ho incontrata ad una firma copie, ero la seconda della fila e ti avevo portato tutti i libri che avevo (non erano tanti, ma pesavano come non so cosa :P ).Parlano di quel giorno al Salone del Libro di Torino in cui ho pianto perchè non potevo vederti, perchè parlavi al pomeriggio e io e la mia famiglia eravamo lì solo la mattina, e io non ho ancora perdonato i miei genitori per questo.Quel giorno avevo comprato il primo di Nashira, e lo stringevo fra le braccia come il tesoro più prezioso. Le immagini di Barbieri non rappresentano più solo un mondo, ma un concetto, un’emozione. Un emozione bellissima.

  25. Nihal^^ scrive:

    Non so non mi convincono molto.. Nulla da togliere all’artista, è bravissimo, ma forse essendoni abituata alle immagini FI Paolo Barbieri queste mi danno l’impressione di rappresentare persone totalmente differenti…. Se fosse stata un’altra storia, le avrei sicuramente apprezzate di più ;) comunque queste sono solo le mie sensazioni :)

  26. Camilla scrive:

    Tre immagini stupende non c’è che dire, di un realismo incredibile. Specialmente mi ha colpito molto quella di Ido (almeno credo sia lui), davvero curioso, così diverso da come me l’ero immaginato.
    A parte Nihal, tutti i volti che per me hanno i personaggi del tuo bellissimo mondo sono nate dall’immaginazione (ho conosciuto dopo i libri illustrati), ma incredibilmente erano molto simili ai disegni di Barbieri per molte cose. Per questo penso che Sennar per esempio, non riuscirò mai a figurarmelo così ;) Però lavori incredibili, non c’è che dire!

  27. Ale-Dubhe scrive:

    La prima con Nihal è meravigliosa !! Credo che eleganza sia il termine più appropriato
    Io amo quelle di Paolo ( soprattutto Dubhe) e sono quelle che ho anche io a casa : fanno vedere la forza delle protagoniste , il loro coraggio .
    Queste nuove invece mi sembrano molto eleganti , con colori più leggeri …in poche parole riescono a trasmettere il carattere dei personaggi .
    Nihal la fa sembrare fragile e lascia trasparire il suo tormento …è fatta proprio bene :)
    Vorrei comprarmeli tutte e tre !!
    Mi sa che alle generose mance della nonna , che non spendo mai , dovrò fare bye bye …non posso non comprarle ! :’)

  28. Veronica scrive:

    Direi che questa riedizione mostra una copertina molto più accademica e realistica rispetto a quelle disegnate precedentemente da Barbieri, devo dire che tecnicamente sono di un livello superiore.. Questo è innegabile, ma non sempre questo fattore fa cadere l’ago della bilancia su ”migliore”. Mi piace più la spada di Vanelli. Ma decisamente Ido si distanzia di molto dall’immaginario che mi ero creata leggendo i tuoi meravigliosi libri :) . Tanto di cappello alla sua tecnica, ma preferisco Barbieri… Anche io comunque sono tentata all’acquisto!! :)

  29. mark scrive:

    bellissime copertine… ma preferisco quelle di Paolo! anche se queste sono molto espressive, come quadri!

  30. Talitha90 scrive:

    Il disegno di Nihal è bellissimo,sembra davvero una fotografia :) gli altri due ovviamente sono belli ma non mi convincono forse perchè Ido lo vedo troppo vecchio e Sennar troppo bambino.
    Licia volevo chiederti le copertine dei nuovi libri saranno disegnati da questo nuovo disegnatore Corrado Vanelli o sempre da Paolo Barbieri??
    un abbraccio

  31. Costanza scrive:

    Bèh, sono belle le illustrazioni…ma non mi conquistano. Premetto che ormai sono un’ammiratrice di Paolo Barbieri, compro i suoi libri illustrati e lo seguo molto, perciò il mio giudizio è sicuramente influenzato da ciò. Tuttavia sono amante dell’arte e sopratutto di questo genere di illustrazioni, quindi non ero diffidente a vederne di nuove del Mondo Emerso, anzi! Però, per quel che il libro mi ha trasmesso e per come (io) ho “conosciuto” Nihal e gli altri personaggi, i disegni di Paolo Barbieri (che mi hanno conquistata a prima vista) rappresentano a pieno la mia visione del Mondo Emerso. Senza nulla togliere a Corrado Vanelli, le cui copertine sono comunque molto belle, ma per il mio gusto e modo di “vivere” questa trilogia i disegni di Paolo sono più belli.

    Ultima osservazione… tu dici “dopo dieci anni, e l’immaginario costruito da Paolo sul Mondo Emerso, sono state capaci di dirmi cose nuove sull’argomento, di farmi riflettere su aspetti del mio lavoro di allora che non avevo mai messo a fuoco”, è vero -verissimo- esempio semplice e rapido: io nella Nihal di Corrado Vanelli vedo molta meno determinazione e sembra che abbia enfatizzato il suo lato “debole” piuttosto che lo spirito determinato e da guerriera che risalta a prima vista nell’illustrazione di Paolo. Questo è il bello dell’arte, ovvero che ognuno di noi ha un punto di vista diverso in ogni cosa, ognuno di noi (soprattutto nei libri) percepisce un messaggio diverso ed è bello vedere quel che percepiscono gli altri, soprattutto a distanza di tempo.

  32. Natalia Gaveglia scrive:

    I disegni sono bellissimi… anche se è difficile per me sapere che ora è veramente cambiato tutto… Barbieri mancherà

    • Licia scrive:

      Vabbeh, mica è scomparso, eh? Per questo particolare progetto, è stato scelto un altro illustratore, ma non significa che Paolo non lavorerà più ad altre mie copertine.

  33. Gabriella T. scrive:

    Illustrazioni belle, ma quelle di Paolo Barbieri (per me) lo sono di più! Sarà che sono cresciuta con voi! :)
    Ciao Licia!!!

  34. Wuudstock scrive:

    Beh qui siamo di fronte ad un netto salto in avanti.
    Il merito di Paolo Barbieri è stato quello di far posare i personaggi, che ti chiamano quando entri in libreria.
    Ma le facce di Barbieri non mi piacevano, sembravano come appiccicate sopra. Meravigliosi i corpi e i movimenti dei corpi nelle illustrazioni di Paolo, ma con le facce c’era qualcosa che non andava.
    Qui siamo invece all’opposto. Non più personaggi in posa, ma disegni che sembrano quasi fotografie scattate di nascosto. Qui, a differenza dei disegni di Barbieri, è l’esperessione del volto che cattura.

  35. Aesìr scrive:

    Aggiungo, perchè non so come editare i messaggi: e la spada si direbbe un po’ larga per come la descrive il libro, sembra più una spada bastarda o una claymore (e si direbbe larga anche per queste)più che una spada ad una mano, anche per la maniera con cui la regge. Preferivo molto l’aspetto precedente.

  36. Elisabetta scrive:

    Sinceramente, sono bellissime. A mio parere, come ho scritto molte volte anche a Paolo Barbieri, le sue illustrazioni sono splendide, ma prive di personalità. Se si mettessero a confronto tutte le sue illuatrazioni , si vedrebbe come donne e uomini abbiano tutti lo stesso volto o quasi, e soprattutto, le stesse identiche espreasioni. Tanto di capello a Paolo per la sua bravura, ma queste illuatrazioni mi sembrano piene di carattere, possedendo qualcosa di vero dei tuoi personaggi. Complimenti vivissimi

    • Licia scrive:

      Io credo semplicemente che Paolo abbia le sue ossessioni, come tutti gli artisti, e dunque ci siano elementi che ritornano. Che so, Miyazaki usa quasi sempre personaggi femminili molto simili nell’aspetto, perché quella è la sua poetica. Io credo per Paolo sia la stessa cosa: fa parte di un’evoluzione, di una ricerca. Almeno, io la vedo così.

  37. Yurippe scrive:

    Molto belle le nuove illustrazioni,mi piace il tratto del nuovo artista, però non posso non notare che in tutte le illustrazioni manca la grinta, l’ira che traspariva dalle precedenti. Avrà colto aspetti che prima non erano stati presi in considerazione ma ne ha tralasciati altri che secondo me sono molto importanti. Tra le tre quella che proprio non vedo attinente al personaggio è quella di Ido. Come ha detto anche Aesìr sembra più un mago, un tranquillo maestro che se ne sta nelle retrovie e da consigli al suo pupillo. Non mi sembra il guerriero che ho imparato a conoscere.
    Concludo dicendo che questo mie opinioni personali, lungi da me il voler dare dei giudizi assoluti su questa nuova edizione.

    • Licia scrive:

      Ragazzi, ma non c’è bisogno di tutta ‘ste cautele, io sono interessata ai vostri pareri, di qualsiasi segno siano, eh? :)

    • Yurippe scrive:

      È l’abitudine di scrivere su Internet ^^” ho trovato spesso persone che non capiscono che si sta esprimendo un’opinione personale, a meno che tu non lo scriva a caratteri cubitali… E a volte nemmeno in quel caso se ne rendono conto!
      Comunque ci sarà una nuova edizione solo delle Cronache oppure anche delle Guerre e delle Leggende?

  38. Aesìr scrive:

    Commento di Aesìr, che non può tenere il becco chiuso in una faccenda come questa: a me non piacciono. Iniziamo da quella che giudico la peggior interpretazione: Ido. A parte che ad una prima occhiata il disegno, più che un guerriero, mi pare rappresentare un mago, ma l’espressione del volto non sembra affatto aderente al personaggio: (aperta parentesi – mie considerazioni da lon leggersi in senso assoluto – chiusa parentesi) anche se ha dei momenti no – depressione dopo aver perso l’occhio, ad esempio – Ido (nelle Cronache) si direbbe un personaggio relativamente ottimista; quello dell’illustrazione non mi sembra il tipo inviterebbe Nihal a ballare, ma più un archetipo del “saggio maestro”; ora, Ido è anche questo, ma c’è una percentuale di noia insita in quel disegno che contraddice alla grande l’idea di vitalità che mi ero fatto leggendo i libri. L’altra interpretazione del volto è una certa aria di superiorità, ma qui cade ancora meno della noia. Anche quando è depresso, Ido reagisce sfogandosi: non trovo da lui indugiare in un’espressione del genere.
    Nihal: la spada di cristallo nero ormai è iconica del personaggio. E’ come fare un film su Conan e cambiare la spada del padre: ormai nell’immaginario la “spada di Conan” è quella, e l’arma di Nihal è ancora più riconoscibile come “firma” del personaggio. Penso di aver acquistato il libro proprio per aver visto il design della spada, ma se avessi trovato questa cover, non l’avrei fatto. Vedo che si insiste con la rappresentazione del vestiario femminile tipica dell’illustrazione fantay, mi dispiace perchè almeno, dopo “Le Creature del Mondo Emerso”, il vestiario di Nihal era diventato più realistico e attinente al libro. Anche il volto non mi piace, ma passi, queste sono fisime mie; almeno ha gli occhi del colore giusto, al contrario della prima copertina di Barbieri. Bello invece vedere il tatuaggio, anche se anacronistico.
    Sennar è l’unico che non critico, diciamo che esteticamente preferivo la versione precedente, ma non è malaccio.

    Tengo a sottolineare come questi siano solo i miei pareri, non sto cercando di offrire verità assolute o di imporre il mio giudizio negativo.

    • Licia scrive:

      Io credo che queste illustrazioni siano un modo diverso, filtrato da una sensibilità artistica differente, di interpretare una cosa già nota. Credo il loro valore stia in questo. Io personalmente le ho trovate sorprendenti, perché dopo dieci anni, e l’immaginario costruito da Paolo sul Mondo Emerso, sono state capaci di dirmi cose nuove sull’argomento, di farmi riflettere su aspetti del mio lavoro di allora che non avevo mai messo a fuoco. Per dire, quel che dici tu di Ido, ossia che qui appare più che altro come “maestro saggio”, è proprio la cosa che me l’ha fatto apprezzare. Certo, Ido è un sacco di altre cose, ma è anche un maestro saggio, e mentre Paolo ha messo in luce quegli aspetti lì, Vanelli ha preferito indagare questo, che per altro per me è stato sempre parecchio importante. Non so, io credo non fosse facile dire cose nuove su una saga che è stata così bene e approfonditamente interpretata da quello che è probabilmente il maggior illustratore fantasy italiano, saga per altro amata da parecchi lettori e che ha dieci anni. È questo che ho apprezzato moltissimo.

  39. Cal scrive:

    Domandina: le hai rivedute&corrette un pochettino, le nuove versioni delle Cronache? :) Cosìm tanto pour parler, no polemics intended of course :)

    La copertina dell’1 comunque è migliore, a mio parere (e senza nulla togliere a Barbieri, che considero un grandissimo artista): almeno non si vede Nihal in completino BSDM, del tutto inutile in una battaglia vera :P anche la spada sembra più verosimile, e non fatta apposta solamente per ferirsi xD

    • Aesìr scrive:

      Solo perchè è vista di profilo, se guardi il fianco si vede che il laccio passa per la spalla e sotto l’ascella; direi che la copertura non si estende più del petto… ma se avesse allungato di due centimetri quel laccio (quello inferiore), per dare l’idea di un corpetto di pelle che continuava anche in basso, l’avrei preferito.

      (cit. appassionato di giochi di ruolo che si sforza sempre di dar loro un certo realismo, quindi non badate più di tanto a me)

  40. Kain scrive:

    Che dire.. Fantastiche! La tentazione di comprare anche questa nuova edizione è fortissima.. Però, temo che se lo facessi, la mi fidanzata mi ucciderebbe visto che ne ho già 2 edizioni. :P
    In ogni caso, c’è da dire, che questa saga se la merita tutta una riedizione così. :)
    Congratulazioni! E.. auguri! ;)

  41. Davide scrive:

    Non fanno il poster con quelle immagini?

  42. Davide scrive:

    Quello che assomiglia a Brad Pitt sarebbe Sennar? Le altre due sono invece spettacolari! Però non posso prendere un’altra edizione, poi i tuoi libri non mi ci stanno più in casa! :D

  43. Palin scrive:

    Cioè, quello è Ido? E poi mi chiedevi perché io pensassi fosse un nano fatto e finito? :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>