Il Cielo finisce in libreria

Oggi esce il mio ventiduesimo libro. Uno dovrebbe essersi abituato, e invece ogni volta c’è una ragione diversa per cui sembra tutto nuovo. In questo caso la ragione è che il libro in questione, Dove Va a Finire il Cielo, è la mia prima incursione nella saggistica.
Ne ho già parlato tanto, sia nei miei incontri pubblici che qua sopra, ma, per i più distratti, faccio un riassunto: si tratta del mio primo libro di divulgazione scientifica, astronomica, per la precisione. L’idea mi girava in testa da tanto tempo, ma solo adesso le cose si sono messe in maniera tale da farmi credere fosse il momento giusto per farlo davvero.
Non sono nuova alla divulgazione: qui sopra ho tenuto per un po’ una rubrica che si chiamava Astronomica (se cercate nell’archivio sotto questo tag dovreste trovare tutti i post), e ho lavorato per tre anni come divulgatrice all’Osservatorio Astronomico di Roma. Ma non avevo mai scritto un libro intero al riguardo. È stata una cosa nuova, difficile e faticosa, ma anche divertente e appassionante. È difficile spiegare perché, ma parlare di scienza mi piace. Farà parte della mia tendenza alla narrazione, che si esprime in tanti in modi: mi rende (a volte insopportabilmente) logorroica, mi fa scrivere i miei libri di narrativa, e infine mi fa raccontare persino l’Universo come fosse un posto pieno di storie.
In ogni caso, anche quest’avventura è giunta al suo compimento e da oggi il libro è completamente vostro. Io, al solito, non riuscirò neppure più a leggerlo, perché poi vorrei cambiare questo, quest’altro, aggiungere la tal cosa e levare la tal altra. Spero vi piaccia, spero vi divertiate, spero soprattutto ci troviate dentro quella passione che mi spinse, tanti anni fa, a decidere di studiare la fisica e l’astrofisica. Non perché dobbiate fare tutti i fisici :P , ma perché l’Universo è un posto meraviglioso, la vita breve, i nostri cervelli minuscoli al confronto del posto in cui viviamo, e allora val la pena spendere un po’ del proprio tempo a contemplare e capire un po’ di questa bellezza.
Per eventi et similia, al solito, controllate questo sito e i miei canali social. Vi posso dire che questo sabato ci sarà una mia intervista su Tuttolibri, l’inserto de La Stampa, e domenica un mio pezzo sulla Relatività Generale, della quale decorre quest’anno (e questo mese) il centenario, su Il Giornale.
Per il resto, spero vogliate seguirmi anche in quest’avventura un po’ diversa dal solito.

6 Tags:

6 risposte a Il Cielo finisce in libreria

  1. betablu scrive:

    seconda stella a destra questo è il cammino e poi dritto, fino al mattino………..
    chissà in quale di questi infiniti mondi che si vedono puntando gli occhi al cielo, potrei far rivivere i personaggi dei tuoi fantastici racconti

  2. Gianluca scrive:

    Complimenti! Ora che anche in Italia si sta iniziando a scoprire il piacere della saggistica scritta da fisici…ti auguro che sia un hit al piú presto!

  3. Ludovica scrive:

    Ciao! Non vedo l’ora di leggere questo tuo nuovo libro! Volevo chiederti anche io se per caso hai in programma una presentazione a Roma :) )) sarebbe molto bello

  4. Laura scrive:

    Ieri è stata una giornata sconvolgente, prima esce il tuo libro, che, con mio immenso rammarico,non è ancora in mio possesso, poi mi è stata data una notizia stravolgente, per cui sono felice, ma anche preoccupata e sono tutta in subbuglio. A questo va aggiunta la delusine per il fatto che quest’anno non c’è il nome “Licia Troisi” sul programma di scrittori in città, evento che si svolge tutti gli anni a Cuneo. L’anno scorso ero stata così fortunata a prendere gli ultimi 4 biglietti… Mi sarebbe tanto piaciuto rivederti anche questa settimana. Purtroppo il mondo non è un ufficio esaudimento desideri… A presto, spero.

  5. mark scrive:

    Sarà presto mio! Farai delle presentazioni a Roma? Sono siciliano e studio da poco qui a Roma alla Luiss. Mi piacerebbe molto incontrarti in una tua presentazione! Attendo notizie!

Rispondi a betablu Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>