Archivi tag: Lucca Comics & Games 2015

Post-eventum

Sono sul treno che da Lucca mi sta riportando (lentamente e con molte fermate) a casa. Sicché, anche questa Lucca, la mia undicesima, è finita. Ieri, mentre tornavo sola soletta all’albergo, e tagliavo il braccialetto che si indossa per tutti i giorni della manifestazione, sentivo quella tipica malinconia post-eventum, quel misto di tristezza, solitudine, e desiderio di ricominciare tutto da capo. Assieme, ovviamente, alla devastante stanchezza dell’ultimo giorno, che poi, fatalmente, si ripercuote anche sul giorno successivo. Ci vorrebbero quattro giorni di riposo dopo, per riprendersi.
L’ho detto brevemente su Twitter, lo ridico qua: Lucca per me resta un evento unico, e spiegarla a chi non c’è mai venuto, e magari non appartiene neppure al mondo che lì si incontra e si celebra, è anche difficile. Immaginate una sospensione del mondo reale lunga quattro giorni, in cui ognuno è libero di esprimersi come vuole, in cui una delle più belle città d’Italia viene leteralmente invasa da una folla multicolore, di ogni età, composta da gente di tutti i tipi, riunita dalla passione per la cultura pop. È qualcosa di straordinario, è il Nerdvana, la casa di tutti noi che con la fantasia ci conviviamo tutti i giorni, spesso letteralmente (come me) ci viviamo. Ci sono cose che possono succedere solo a Lucca, tipo che 400.000 persone in una città che ne conta 90.000 non causino alcun tipo di incidente, non scatenino risse e accoltellamenti, si dispongano in file ordinate e si godano una manifestazione culturale. Tipo vedere un cosplayer vestito da Ghost Rider, bellissimo e spaventoso, che spinge un passeggino. O ricevere un complimento che si ricorderà per tutta la vita da un grandissimo scrittore.
Ecco. Lucca è quel luogo in cui avvengono cose straordinarie, in cui ti ricarichi per continuare, per il resto dell’anno, a nutrire le tue ossessione in solitudine, nel tuo studio, mentre scrivi, in cui la cultura è una cosa bella, che unisce e non divide, una cosa gioiosa e appassionante.
A me, di cose belle, quest’anno ne sono successe molte. Dall’incontro con tutti voi, alla bella presentazione di Dove Va a Finire il Cielo, alla cena con i cosplayer del Mondo Emerso, a quelle con colleghi e amici, alla splendida tavola rotonda con Matteo Strukul, Herbie Brennan, Alwyn Hamilton e Pierdomenico Baccalario. Ma, sono certa non me ne vorranno tutte le splendide persone che ho incontrato, reincontrato e conosciuto quest’anno, la cosa più bella che mi sia capitata è un’altra. Si tratta della prima del corto ispirato alle Cronache del Mondo Emerso e realizzato da Elia Rosa, Erica Andreose, e i loro amici. È stata una cosa emozionante e bellissima, difficile da esprimere a parole. Un film vero, fatto da professionisti, con un regista, un produttore, degli sceneggiatori e un cast che fanno questo di mestiere, ti dà la perfezione tecnica, e ti fa salire le vendite del libro. Ma la passione che trasuda da un prodotto fatto da fan, la cura per il dettaglio, l’amore per personaggi e ambientazioni, quella non la puoi trovare da nessuna altra parte. Il corto è bello, è pieno di cose straordinarie, è un prodotto pieno di talento, e per me rappresenta un atto d’amore verso le mie storie. Ecco, questa per me è stata una soddisfazione straordinaria. È stato bellissimo vedere quanta passione, quanta fatica, ma anche quanto divertimento le mie storie sono state in grado di stimolare. Non voglio dire che nulla di questo ci sarebbe stato senza Nihal & co.; il talento di Elia e Erica si sarebbe di sicuro espresso su altro, anche senza di me. Ma sono contenta che in un mondo pieno di storie fantastiche, più belle delle mie, loro abbiano scelto proprio le Cronache per fare questa cosa straordinaria.
Me ne torno a casa con una valigia che pesa quasi quanto me. La cosa più preziosa che porto con me sono i ricordi di tutte le cose fantastiche che ho vissuto in questi tre giorni, e un piccolo cofanetto di plastica, con sopra una ragazza dai corti capelli blu e le orecchie a punta, vista di spalle.
Io ho il DVD, ma questo non significa che anche voi non possiate vedere il corto. Da domenica mattina, è disponibile per tutti su YouTube. Io ve lo incollo qua sotto. Buona visione.

8 Tags: ,

La mia Lucca

E quindi, ci siamo: è arrivata Lucca. Ho la pagina Facebook intasata da gente che è già partita o partirà , perché per noi Lucca è questo: una sospensione del mondo reale lunga quattro giorni.
Ve li ho ripetuti fino allo sfinimento, ma so che c’è parecchia gente che ancora non sa nulla, e quindi ve li dico di nuovo: i miei appuntamenti.
La presentazione di Dove Va a Finire il Cielo sarà il 31 ottobre, ore 14.00, all’Auditorium S. Romano; con me ci sarà Divier Nelli. A quest’evento seguirà anche la firma copie. Inoltre, sarà disponibile in anteprima il sedicesimo col terzo capitolo del libro da me autografato. Ne ho firmati 2000 in meno di 48 ore, prendeteveli che sennò hodato via un polso invano.
Il 1 novembre, invece, ore 11.00, sarò all’Auditorium S. Romano con Matteo Strukul, Herbie Brennan e Alwyn Hamilton a parlare di eroine coi contro-attributi. Modera l’evento Pierdomenico Baccalario. Anche questo evento sarà seguito da firma copie.
Infine, il 30 ottobre, ore 18.15, all’Auditorium S. Girolamo sarà proiettato in anteprima il corto ispirato alle Cronache del Mondo Emerso realizzato da Elia Rosa ed Erica Andreose. Io porto i fazzoletti, ve lo dico :P . Sarò infatti presente, e sarò in cosplay. A questo evento NON seguirà la firma copie (io, comunque, gli autografi di Elia ed Erica ce li ho già sul poster del corto :P ).
Per chi non fosse a Lucca, il 30 novembre, ore 17.30, potrete ascoltarmi a Caterpillar, trasmissione di RadioDue che io personalmente adoro. Ci si sentirà anche su Fantasy OnAir, altra trasmissione cui sono molto legata, il 1 novembre, ore 15.30.
È tutto. Buona fiera a chi va, buona vita a chi resta :) , e grazie in anticipo a tutti quelli che verranno a incontrarmi!

4 Tags: ,

Dove va a finire il cielo? Per ora, a Milano e Lucca

Sì, mi divertono questi scontatissimi giochi di parole :P .
Comunque, questa è una settimana molto importante, per me, perché comincia la promozione di Dove Va a Finire il Cielo, il mio libro divulgativo su astri et similia. In effetti vi avevo già annunciato tutti gli eventi, ma reperita iuvant.
Questo week end sarò a Milano, per Book City. Gli appuntamenti sono due: venerdì 23 Ottobre, ore 15.00, allo Spazio Ex Ansaldo sarò con Cristiano Militello e Federico Buffa per “Carta Vince…sfogliando una vita”, un incontro sull’importanza dei libri nelle nostre vite.
Domenica 25 Ottobre, invece, ore 13.00, sarò al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci con Stefano Moriggi e Umberto Guidoni per parlare di cielo, spazio e stelle.
Sabato 24 Ottobre, infine, ore 16.30, sarò alla Libreria Ubik di Voghera.
Fin qui, Book City e annessi.
Il week end successivo, lietamente ricordato come “il week end dei Morti”, sarò a Lucca Comics & Games; sono anche miracolosamente apparsa sul programma ufficiale della fiera!
Dunque, il 30 Ottobre, ore 18.15, appuntamento all’Auditorium San Girolamo per la proiezione in anteprima del corto fan made realizzato da Elia Rosa e Erica Andreose e ispirato alle Cronache del Mondo Emerso. Ci sarò anch’io, ed è mia intenzione esserci in cosplay ;) .
Il 31 Ottobre, alle ore 14.00, all’Auditorium San Romano, parleremo invece di Dove Va a Finire il Cielo con Divier Nelli e Alessandro Stanchi.
Infine, il 1 Novembre, alle ore 11.00, all’Auditorium San Romano, parteciperò a una tavola rotonda sulle eroine fantasy con Herbie Brennan, Matteo Strukul e Alwyn Hamilton.
Dunque, per me questo è un momento importante: volevo fare questo libro divulgativo da anni, l’ho fatto con grande passione e anche una discreta fatica per essere accurata, semplice e divertente, per cui il vostro supporto e la vostra presenza in questi incontri mi farebbe enorme piacere. Insomma, siateci ;) .
Ci vediamo!

12 Tags: , ,

Le news

Sicché è giunto il giorno di darvi la notizia. È incredibile che ancora nessuno l’abbia trovata in giro, perché è pieno di indizi, a volte di rivelazioni palesi. Solo che nessuno ci ha pensato. Tutti lì a concentrarsi su Pandora2, la nuova saga, una roba fuori serie nuova…e invece no. Ho fatto una cosa diversa, con la quale non mi ero mai cimentata prima. Proprio perché è una cosa diversa, non ve ne ho parlato, se non con accenni laterali e oscuri che, per fortuna – che cacchio, non posso essere sempre l’ultima a dare gli annunci delle mie cose :P – nessuno ha colto.
Vabbeh, dai, bando alla ciance, scopriamo il telo: ho fatto un libro con la mia foto dietro! Ci credete? Dopo quasi dodici anni di onorata carriera, c’ho anch’io il libro con la quarta occupata dal mio bel faccione. E in una foto che mi piace! Incredibile! Eh, lo so, siete scioccati. Anch’io. En passant, il libro è questo:

Dove Va a Finire il Cielo

Colpo di scena! Il mitologico progetto di cui nessuno sapeva niente è questo. Ho scritto un libro divulgativo. Lo volevo fare da tipo dieci anni, credo, e immagino si fosse percepito da certe discussioni sulla mia pagina Facebook, o dai post che ho fatto qua sopra sotto il capello Astronomica, ma alla fine solo adesso l’Universo si è disposto in modo tale da permettermelo.
Ora, per è una roba enorme: è un genere nel quale praticamente non mi sono mai cimentata, in un mondo, quello della divulgazione, che ho frequentato per tre anni, ma che non ho più praticato assiduamente da almeno sette. E poi qui non parlo di mondi inventati da me, che quindi nessuno può conoscere meglio di me: no, parlo del nostro Universo, e là fuori è pieno di gente che ne sa più di me. Comunque. Ho cercato di fare una cosa divertente, io almeno mi sono divertita molto a scriverlo. Qua e là ho cercato di spiegare cosa fa uno scienziato (attingendo a torbidi aneddoti della mia vita…), perché, non so voi, ma io prima di farlo avevo idee al riguardo nebulose e confuse, tipo di gente col camice e le pettinature sbarazzine. Ma prima di tutto, ho cercato di farvi divertire con le cose pazze, bellissime, incredibili che popolano il nostro cielo. Speriamo di esserci riusciti.
Il libro esce il 10 novembre, ma ci sarà un’anteprima per BookCity e per Lucca Comics & Games. E qui veniamo alla seconda parte delle rivelazioni. Tra fine ottobre e inizio novembre farò un po’ di cosette.
Innanzitutto, appunto, sarò presente a BookCity, a Milano, per due eventi: il 23 Ottobre, nello spazio Ex-Ansaldo, ore 15.00, presenterò Dove Va a Finire il Cielo con Cristiano Militello e Federico Buffa. Il 25 Ottobre, invece, ore 13.00, sarò al Museo Nazionale della Scienza Leonardo Da Vinci per presentare il libro con Stefano Moriggi e Umberto Guidoni, che immagino non debba presentarvi :P .
Anche a Lucca si parlerà di stelle: nello specifico presenterò Dove Va a Finire il Cielo il 31 Ottobre, ore 14.00, all’Auditorium San Romano assieme a Divier Nelli. Dopo la presentazione seguirà firma copie.
Ora, lasciado per un attimo da parte Dove Va a Finire il Cielo, a Lucca avrò altri due incontri: domenica 1 Novembre, ore 10.30, all’Auditorium San Romano, parteciperò a una tavola rotonda con Matteo Strukul, Herbie Brennan e Alwyn Hamilton; quest’ultima è un’esordiente che ha scritto un libro fantasy che sto leggendo in questo periodo, Rebel – Il Deserto in Fiamme, che mi sta piacendo davvero parecchio. Seguirà firma copie.
Per chiudere, la chicca conservata per ultima: venerdì 30 Ottobre, ore 18.00, all’Auditorium San Girolamo, ci sarà la proiezione pubblica del corto ispirato alle Cronache e realizzato da Erica Andreose e Elia Rosa. Ci sarò anch’io – non mancherei per nulla al mondo :P – e vi aspetto numerosi!
Donc, per ora, tutto qua. Al solito, restate sintonizzati per eventuali aggiornamenti.

19 Tags: , ,