Archivi tag: medici

Visite

Essendo nata da due genitori cecati, Irene ha estratto il due di picche quanto a vista: la miopia ha una componente ereditaria, ergo ha più probabilità di bambini con genitori non miopi di dover portare gli occhiali a sua volta. Per questa ragione, ieri l’abbiamo portata a fare la sua prima visita oculistica.
Lo so che può sembrare una cosa assurda a dirsi, ma fare visite di controllo per Irene mi piace. Sono contenta ogni volta che vado dal pediatra: ancora ho un po’ la sindrome del post-parto, per cui mi metto in tiro ovunque vada – durante gli ultimi mesi di gravidanza avevo una vita sociale nulla: ero depressa per via del diabete, non uscivo perché non potevo mangiare e avevo paura della suina, per cui mi tenevo a debita distanza dai luoghi affollati; il risultato è stato che una volta partorito ho iniziato a vestirmi in minigonna e tacchi alti anche per andare a far la spesa – compreso il pediatra, il medico è una persona gentile e rassicurante, con uno studio accogliente e un’infermiera squisita. In genere faccio messe di un bel po’ di complimenti, e mi sento dire che va tutto bene, e sono contenta. Sì, mi accontento di poco.
Così, ieri, ero contenta di andare dall’oculista per Irene. Mi piace vestirla a festa, mi piace portarla in posti nuovi, dove lei è tutta curiosa ed esplora ogni cosa. Ieri, per dire, ha fatto amicizia con una bambina tenerissima – che forse le ha attaccato il raffreddore, ma vabbeh, su, sono i rischi della socialità. Mi piace che sia tranquilla quando il medico la visita, più ancora mi piace che sia io a tranquillizzarla. E mi piace che alla fine mi dicano che va tutto bene. E, infatti, per fortuna ieri è andato tutto bene.
Per contro, questa settimana ho due visite per me. Oggi pomeriggio, fulmine a ciel sereno, dentista. E sono terrorizzata. Avrò qualcosa di grave? Mi dovranno levare due denti? Mi si saranno fuse le otturazioni?
Taciamo su quella di venerdì, che vado a fasi alterne: sì, ci vado, dai, no, non c’ho voglia, non credo di averne bisogno, sono tutte mie fissazioni, no, invece, ci vado e mi tolgo il pensiero, no, non ci vai che sennò le fissazioni re le fai venire.
Ripeto, a volte penso di aver bisogno di uno bravo.

27 Tags: , , ,