Archivi tag: Sailor Moon

Io, un po’ troppi anni fa

Qualche settimana fa, parlando con una mia amica su Facebook, ho tirato fuori questa storia che a sedici anni ero appassionata di Sailor Moon e la disegnavo dappertutto. Massimo Dall’Oglio ha colto la palla al balzo e mi ha chiesto di fargli vedere i disegni. Io mi sono armata di santa pazienza e sono andata a frugare a casa dei miei, alla ricerca di un quaderno del lontano 1996, in cui avevo raccolto un bel po’ di disegni. La ricerca non è neppure stata così complicata; l’ho trovato praticamente a prima botta, esattamente dove ricordavo si trovasse. Tra appunti del Catechismo della Cresima e formule varie, ho ritrovato i disegni. Perché da bambina e da ragazzina disegnare mi piaceva moltissimo. Non ho mai avuto una gran fantasia, ma a copiare non ero male. E mi piaceva tantissimo Sailor Moon. Non so cosa ci trovassi, e del resto sono anni che non lo rivedo. Ma la terza stagione mi faceva impazzire. Anche la prima, a dire il vero, ma avevo visto prima la terza. All’epoca Internet praticamente non esisteva, indi per cui non avevo immagini di Sailor Moon da cui copiare. Per le facce andavo a memoria, per i corpi mi affidavo alle foto del mare di me e mia cugina. Eravamo in costume da bagno, e quindi l’anatomia era abbastanza chiara. E…niente, disegnavo Sailor Moon dappertutto. Ogni tanto intercalavo con l’altra passione, le statue greche. Quando mi piacevano. La Nike di Samotracia mi ipnotizzava, ed ero letteralmente innamorata del Diadumeno di Policleto. Mi domandavo se esistessero al mondo uomini così. Magari.
E insomma niente, era il 1996, scrivevo frasi con “sovente”, disegnavo Sailor Moon e statue greche e ancora non sapevo che quell’estate mi sarei trovata il ragazzo. Sfogliando quei disegni, mi riconosco. C’era già in seme tutto quello che sono adesso. E un po’ mi spiace che poi abbia mollato il disegno. Non che mi riuscisse granché bene, ma mi divertiva e rilassava tanto.
Eccole qua, queste testimonianze di un’ossessione. Giusto per farvi conoscere la ragazzina che ero.

36 Tags: ,